> 2009 novembre 03 | ilMinuto

Archivio del giorno 3/11/2009

Appuntamenti di domani 4 novembre

(IlMinuto) – Cagliari, 3 novembre -

 

 

Fluminimaggiore, sino al 30 novembre, mostra di funghi

 

 

Cagliari, 18.30, Manàmanà, presentazione della rivista “La Collina” Ed Edizioni alla presenza di don Ettore Cannavera e Giacomo Mameli

 

 

Cagliari, 21.00, Associazione Sardegna-Palestina, proiezione del film “Arna’s Children”

 

 

Guasila, 21.00, Teatro Montegranatico, “Dracula” di Gianluca Medas

 

 

Carbonia, 22.00, Salone Velio Spano, “Il privato è politico” – rassegna cinematografica

Alla sagra di Turri la sfida tra ricette allo zafferano

(IlMinuto) – Cagliari, 3 novembre – “Valorizzare e promuovere il nostro prodotto in cucina”. E’ questo, nelle parole del presidente della Pro Loco di Turri, Eventino Picchedda, l’obiettivo della “Sagra dello zafferano” che si svolgerà nel piccolo paese della Marmilla il 7 e l’8 novembre. Quest’anno l’iniziativa prevede anche una gara tra menù e ricette allo zafferano. Una giuria valuterà la descrizione del piatto, la sua decorazione, il sapore delle pietanze, il rapporto tra la tradizione e l’originalità. La Pro Loco di Turri “invita cuochi e massaie di tutta l’isola” a partecipare al concorso.

Edilizia: Caligaris (Asdr), potenziare Ufficio Paesaggio Regione

(IlMinuto) – Cagliari, 3 novembre – “L’Ufficio del Paesaggio regionale non è in grado di dare risposte ai bisogni dei cittadini. In questo modo c’è il serio rischio che vengano accolte solo alcune istanze, generando il sospetto di favoritismi. Per questo l’Ufficio deve essere al più presto dotato di altro personale professionalizzato”. Lo afferma l’ex consigliera regionale socialista Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme. “Diversi cittadini esasperati da inspiegabili ritardi nelle autorizzazioni edificatorie – sottolinea Caligaris – non riescono ad avere chiarimenti e delucidazioni dai tecnici del servizio”.

Master and Back: pubblicazione bandi, la soddisfazione del Comitato. "Recepite nostre indicazioni di emendamento per ‘Percorsi di rientro’"

(IlMinuto) – Cagliari, 3 novembre – “Soddisfazione per l’uscita dei bandi ‘Percorsi di rientro’, ‘Tirocini’ e ‘Alta formazione’ (…) e per l’adeguato finanziamento del programma”. E’ quanto esprime con una nota stampa il Comitato Master and Back. “Nonostante i ritardi patiti da tanti laureati sardi – si può leggere nel comunicato – il comitato esprime il suo apprezzamento soprattutto in relazione al bando ‘Percorsi di rientro’, che recepisce quasi tutte le nostre indicazioni di emendamento”.

 

"Non siamo un problema di ordine pubblico". 70 lavoratori chiedono al Comune di Cagliari di applicare le norme regionali del "collegato" sulla stabilizzazione dei precari

(IlMinuto) – Cagliari, 3 novembre – Inviare alla Regione, entro il termine di legge del 6 novembre, il piano per la stabilizzazione ed avviare al più presto i cantieri comunali. Sono queste le richieste che i 70 lavoratori precari del Comune di Cagliari – che da una settimana protestano accampati di frontre al Palazzo civico di via Roma – all’amministrazione comunale. Le ragioni della lotta sono state illustrate questa mattina in una conferenza stampa. Il collegato alla finanziaria approvato ad agosto dal Consiglio regionale – hanno spiegato i lavoratori – permetterebbe l’assunzione stabile di tutti i  precari che hanno lavorato almeno 30 mesi per il Comune, ma l’amministrazione comunale – diversamente dalla Provincia di Cagliari – al momento non riconosce ai lavoratori il diritto all’assunzione. “Ci imputano – ha dichiarato ieri all’Unione Sarda l’assessore al Personale del Comune Giuseppe Farris – di non avere ancora emanato un bando per loro come invece ha fatto la Provincia. Ebbene, noi ribadiamo di aver agito secondo le norme vigenti. Parallelamente manifestiamo perplessità sull’iniziativa della Provincia che ha emanato un bando sulla base di una normativa sulla quale il Ministro Fitto ha sollevato questioni di incostituzionalità”. Nel frattempo – hanno denunciato i lavoratori fra le bandiere della funzione pubblica della Cgil – i cantieri comunali sono fermi e la lotta dei precari è stata posta all’esame della seduta di stasera del Consiglio comunale come una semplice questione di ordine pubblico. Ma i precari – età media 57 anni – hanno ribadito, con disgusto per le frasi pronunciate dall’assessore, di agire solo per rivendicare il diritto al lavoro sancito proprio dalla Costituzione citata da Farris.