> 08 « marzo « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 8/03/2010

Appuntamenti di domani 9 marzo

(IlMinuto) – Cagliari, 8 marzo -

Sassari, sino al 20 marzo, Sosushi, mostra “Tsunani”

Terralba, sino al 26 marzo, Circolo culturale d’arte Prometeo, mostra collettiva di pittura “Paesaggi di guerra”

Sassari, sino al 18 marzo, Caffè e Teeria Mannoni, Mostra di Maria Grazia Carta

Cagliari, sino al 4 aprile T Hotel, mostra collettiva “Carta al T”

Cagliari, sino al 20 marzo, Castello di san Michele, X edizione della rassegna multimediale “Di luce e di tempo”

Cagliari, sino al 20 marzo, Spazio Zoom, “Sottocasa” – mostra di Paolo Ghiggini e Patrizia Lombardo

Cagliari, Galleria d’arte “La Bacheca”, mostra personale di Serena Fazio “Armonie, dissonanze, lacerazioni” – ultima giornata

Cagliari, sino al 28 marzo, Cittadella dei Musei, “vietato non toccare” – mostra sensoriale

Sassari, sino al 19 marzo, negozio “Proposte d’interni”, mostra “Fusione di Forme” di Enrik Francesco Ciensi

Cagliari, sino al 18 marzo, Biblioteca regionale, mostra fotografica “Il mondo in una stanza”

Oristano, sino al 31 marzo, mostra “Una vita da rockstar” di Ilaria Corda

Cagliari, sino al 31 marzo, Gallery Caffè, mostra “Una vita da rockstar” di Ilaria Corda

Alghero-Ozieri-Sassari, sino al 13 marzo, mostra Cmyk

Nuoro, sino al 6 giugno, Museo Man, mostra “Capolavori del ’900 italiano. Dall’avanguardia futurista al ritorno all’ordine”

Nuoro, sino al 26 marzo, Caffè Tettamanzi, mostra personale di Nicolina Carta

Villanovaforru, sino al 5 settembre, Museo del Territorio, “Ernesto Che Guevara – Rivoluzionario e Icona”

Sassari, 16.00, Sala convegni infermeria San Pietro, Monumenti Aperti – incontro sul tema “Itinerario alle radici della città di Sassari: i segni di pietra”

Serrenti, 17.30, ex Mattatoio comunale, dibattito sul tema “Tagli pinai personalizzati 162/1998. Politiche sufficienti per la non autosufficienza?”

Cagliari, 17.30, Mediateca Lazzaretto, corso sul tema “Pedofilia e maltrattamenti sui minori”

Cagliari, 18.30, Circolo Rinascita, Inaugurazione del Centro d’Ascolto

Cagliari, 20.00, Cineworld, rassegna “L’opera al cinema” – Nabucco

Roma, 21.00, Locanda Atlantide, concerto delle bend sarde “Primo chef del cosmo” e “Getsemani”

Cagliari, 22.00, Canone Inverso, AgBc live

Monumenti Aperti: ciclo di conferenze sulle identità locali. Domani appuntamento a Sassari

(IlMinuto) – Cagliari, 8 marzo – Sassari, Carbonia, Alghero, Oristano e Settimo San Pietro: sono queste le tappe della seconda parte del ciclo di conferenze – organizzate nell’ambito di Monumenti Aperti – “Le identità locali – città e paesi si raccontano” in programma dal 9 al 26 marzo dopo i primi nove appuntamenti che si sono svolti a Cagliari.
“Il ciclo di seminari – si può leggere in una nota – ha l’obiettivo di fornire ai docenti e agli appassionati di storia una serie di informazioni esaustive e aggiornate dal punto di vista metodologico”. Si comincia domani a Sassari (16.00, Dipartimento di Storia dell’Università) con l’incontro sul tema “Itinerario alle radici della città di Sassari: i segni di pietra”).

Cgil, Cisl e Uil: la Giunta non rispetta gli impegni su scuola e formazione professionale

(IlMinuto) – Cagliari, 8 marzo – “Ci avevano promesso la riforma di scuola e formazione professionale entro febbraio, non ci hanno fatto sapere più nulla”. Con queste parole Cgil, Cisl e Uil evidenziano un ritardo nell’elaborazione della proposta che gli assessori Manca e Bayre si erano impegnati a discutere con i sindacati. “Anche nell’incontro dei giorni scorsi con l’assessore Manca – sottolineano i sindacati – si è parlato della Formazione professionale rimandando la questione ad altri incontri, ad altri tavoli, che poi però, non arrivano”.  

Emergenza razzismo: frasi di odio e intolleranza nel gruppo Facebook che chiede al sindaco Floris lo sgombero del campo Rom sulla 554

(IlMinuto) – Cagliari, 8 marzo – “Zingari di Cagliari, fateci l’elemosina: andatevene”. E’ questo il titolo del gruppo Facebook con cui 421 persone chiedono al “sindaco Emilio Floris di emettere un ordinanza (ndr: gli amministratori del gruppo non concoscono l’uso dell’apostrofo) per lo sgombero del campo Rom” sulla 554. “Questo – spiegano i promotori – non vuole essere un gruppo xenofobo ma una semplice azione politica per sensibilizzare le amministrazioni sul disagio che tutti i cittadini vivono quotidianamente”.
Ci mancherebbe altro. Il razzismo non ha niente a che vedere con gli iscritti al gruppo. Per convincersene basta leggere i commenti postati da alcuni dei 421 aderenti all’appello. Il “signor” F.P. propone di “disinfestare il campo con il fuoco!”. “Miss” S.M. spiega “sono stanca di vedervi infestare strade, semafori, centri commerciali, chiese…basta! Non fate un c…o sporcate i territori e inquinate l’aria”. “Lord” C.M. afferma “Gentaglia! Puzzolenti e ladri! Mi fanno schifo…”. Niente a che vedere con la xenofobia, quindi, ma la redazione de Il Minuto invita ugualmente i lettori a segnalare il gruppo ai gestori del social network per “discorsi a sfondo razzista e di incitamento all’odio”.

P.S
A pochi minuti dalla pubblicazione della notizia il gruppo xenofobo e razzista citato è stato eliminato oppure reso invisibile.
Non avendo più le prove abbiamo dovuto eliminare dall’articolo il riferimento al giovane esponente istituzionale della destra che aveva aderito all’iniziativa.

Violenza sulle donne. L’esperta al convegno Lions: "Dobbiamo denunciare sempre lo stupratore"

(IlMinuto) – Cagliari, 8 marzo – “Nei paesi occidentali industrializzati dal 20 al 30 per cento delle donne subisce violenza dal proprio partner o ex partner”. E’ quanto ha denunciato l’avvocato Pier Andrea Setzu nella relazione di apertura del convegno “Insieme contro la violenza sulle donne”, che si è svolto venerdì scorso nell’aula consiliare del Comune di Sinnai. Questa sola statistica è forse sufficiente a dare un’idea dell’estensione e della gravità del fenomeno affrontato nell’iniziativa organizzata dai Lions. Un reato che, nel 2010, può ancora essere perseguito solo se denunciato dalla persona offesa.
L’incontro, coordinato da Valeria Garofalo della Commissione “Cambiamenti sociali e nuove forme di violenza” dei Lions, ha consentito di mettere a confronto le diverse esperienze. La psicologa Maria Teresa Portoghese, membro della Commissione Pari Opportunità della Regione Sardegna, ha esaminato i modelli culturali proposti dalla società e “le perversioni in atto nella comunicazione”.
Le paura che affronta ogni donna prima di decidere di denunciare i soprusi subiti ha fatto invece da filo conduttore all’intervento di Antonia Fresu, Tenente della Polizia Giudiziaria, che ha preso come esempio il caso di una ragazza violentata da uno zio. “Denunciare sempre – ha sottolineato – è l’unico modo per contrastare la violenza sulle donne”.