> 25 « marzo « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 25/03/2010

Appuntamenti di domani 26 marzo

(IlMinuto) – Cagliari, 25 marzo -

Cagliari, sino al 30 maggio, Lazzaretto S.Elia, mostra “I percorsi della memoria”

Cagliari, sino al 27 marzo, Galleria “Sotto piano Beaux Arts” – “Riflessioni e stati d’animo in quattro grandi lavori” – mostra di opere di Flaviano Ortu

Cagliari, fino al 20 aprile, Centro comunale di arte e cultura Castello San Michele, mostra “mini Darwin alle Galapagos”

Cagliari, fino al 7 aprile, Teatro Civico di Castello, mostra “Ovolando” – uova da collezione

Terralba, sino al 26 marzo, Circolo culturale d’arte Prometeo, mostra collettiva di pittura “Paesaggi di guerra” – ultima giornata

Sassari, sino al 21 aprile, Caffè e Teeria Mannoni, Mostra della pittrice Sebastiana Giorgina Ruggiu

Cagliari, sino al 4 aprile T Hotel, mostra collettiva “Carta al T”

Cagliari, sino al 28 marzo, Cittadella dei Musei, “vietato non toccare” – mostra sensoriale

Oristano, sino al 31 marzo, mostra “Una vita da rockstar” di Ilaria Corda

Cagliari, sino al 31 marzo, Gallery Caffè, mostra “Una vita da rockstar” di Ilaria Corda

Nuoro, sino al 6 giugno, Museo Man, mostra “Capolavori del ’900 italiano. Dall’avanguardia futurista al ritorno all’ordine”

Nuoro, sino al 26 marzo, Caffè Tettamanzi, mostra personale di Nicolina Carta – ultima giornata

Villanovaforru, sino al 5 settembre, Museo del Territorio, “Ernesto Che Guevara – Rivoluzionario e Icona”

Cagliari, sino al 12 aprile, Centro comunale “Il Lazzaretto”, “Stazione temporanea dell’Iperrealismo” – mostra

Cagliari, sino al 27 marzo, Mk Spazio Cultura, mostra personale di Gianvittorio “Corallo e Artigianato sardo”

Cagliari, sino al 15 giugno, Teatro Stabile della Sardegna ” I ritorni – viaggi di formazione”

Quartucciu, sino al 20 giugno, Domusart, mostra archeologica “Luce sul tempo”

Cagliari, sino al 31 marzo, Cineworld, proiezione del film “Distanze” di Pierfrancesco Zappareddu

Quartu Sant’Elena, sino al 30 marzo, Liceo Artistico Brotzu, mostra “Poveri ma(il) belli” – visitabile in orario scolastico dalle 8 alle 14

Sassari, sino al 10 aprile, Sosushi, “Onirica” – mostra fotografica di Patrizia Cau

Sassari, sino al 9 aprile, “La settimana santa a scoperta dei tesori d’arte e della confraternita”

Cagliari, sino al 27 marzo, Centro comunale d’Arte e Cultura “Il Ghetto”, mostra Marc Chagall “il veggente di Vitebsk”

Cagliari, sino all’11 aprile, Palazzo di Città, Settimana Santa – mostra degli argenti sacri delle confraternite

Cagliari, sino al 2 aprile, rappresentazione itinerante del “Processo a Gesù” nei quartieri di Cagliari

Cagliari, sino al 28 marzo, Ghetto degli Ebrei, Salon de Musique

Quartu Sant’Elena, sino al 31 marzo, Sala Michelangelo Pira, mostra Polaroid Expressions (inaugurazione alle 19.00)

Alghero, sino al 4 aprile, “I riri della Settimana Santa ad Alghero”

Cagliari, sino al 26 aprile, Spazio Zoom, mostra fotografica “Come eravamo”

Cagliari, Palazzo Siotto, “Raccontar sogni” – incontro sul tema “La favola: Esopo, le favole aristofane, la pace”

Settimo San Pietro, 16.00, Arca del tempo, conferenza di Alfonso Stiglitz sulla necropoli di Tuvixeddu

Cagliari, 16.00, piazza San Giacomo, “Processione dei Santi Misteri, Is Misterius”

Cagliari, 17.00 (replica alle 21.00), Teatro Massimo, “I giganti della montagna”

Cagliari, 17.30, Mediateca del Lazzaretto di Sant’Elia, corso di formazione sul tema “Pedofilia e maltrattamenti sui bambini” – ultima lezione

Cagliari, 18.30, ex Vetreria Pirri, Massimo Carlotto presenta “Donne a perdere”

Cagliari, 18.30, sede Rdb via Maddalena, riunione della Tavola Antirazzista

Cagliari, 20.00, Casa di Sant’Agostino, “Processo a Gesù” – X edizione della rappresentazione itinerante nei quartieri della città

Cagliari, 20.30, Ghetto degli Ebrei, “Nulla” – concerto per pianoforte, voce e immagini

Carbonia, 21.00, Teatro Centrale, va in scena “Casina”

Oristano, 21.00, Teatro Garau, Concerto dei Keltaloth

Cagliari, 21.00, Archivio storico della Biblioteca generale e di Studi sardi, “Il pianoforte nel Romanticismo” – concerto

Quartu Sant’Elena, 21.30, Ocumare, Dj MrT

Cagliari, 22.00, Magistero, Concerto primaverile con Renegades of Funk, Ventures, Signs of Life (Pink Floyd cover band)

Cagliari, 22.15, Caracol, Was Live Set

Cagliari, 22.15, Zero Club, concerto dei Nativity in Black – Black Sabbath cover band

Sant’Antioco, 22.30, Caffé Brigantino, Jamahal in concerto

Cagliari, 22.30, Dopolavoro Ferroviario, Esibizione di milonga di Roberto Reis e Monica Spanu

Alghero, 22.30, Poco Loco, concerto degli Almamediterrenea per Emergency

Mogoro, 22.55, Kingstone Bar, “Venerdì al Kingstone”

No alla centrale nucleare in Sardegna. Manifestazione a Cirras per sbarrare la strada "ai piani del Governo"


(IlMinuto) – Cagliari, 25 marzo – Il movimento antinucleare sardo continua a “pedalare”. Per domenica 28 marzo è infatti in programma a Cirras – tra Santa Giusta ed Arborea – una manifestazione per dire no al nucleare e alle scorie radioattive. La scelta della località non è per niente casuale. “Invitiamo tutti i cittadini – scrivono i promotori – a incontrarsi nel terreno in cui, se i ‘piani del Governo andranno a buon fine’ sarà costruita la centrale nucleare”.
Piani che sembrano confermati dalle recenti dichiarazioni del deputato Pdl Giorgio Stracquadanio, che legano la prosecuzione dell’attività dell’energivora Alcoa alla costruzione di una centrale nucleare nell’Isola.
Non solo. “Tra la Sardegna e il Lazio – rivelano gli organizzatori della protesta in una scheda informativa – si sta ultimando un collegamento sottomarino, il Sapei, per il trasporto di energia elettrica ad una potenza di mille megawatt. Anche la centrale nucleare che si vorrebbe costruire nell’oristanese, avrebbe una potenza di mille megawatt. Una strana coincidenza! La spiegazione più logica è che il cavo sottomarino sia stato progettato per trasportare verso la penisola l’energia elettrica prodotta in Sardegna con una centrale nucleare”.
Molti dei manifestanti arriveranno a Cirras in bicicletta, con ritrovi in programma a Cagliari (8.30, stazione Fs) e a Oristano (10.00, stazione Fs).

Acqua pubblica: mozione Sel in Consiglio regionale

(IlMinuto) – Cagliari, 25 marzo – L’acqua è un bene comune da affidare a “una gestione pubblica e democratica a salvaguardia dei diritti della persona e delle comunità”. E’ quanto afferma una mozione presentata in Consiglio regionale dai rappresentanti di Sinistra Ecologia e Libertà in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua.
Il documento, articolato in cinque punti, chiede al Presidente Cappellacci di “proporre il ricorso presso la Corte Costituzionale su quanto previsto dall’articolo 15 del Dl 135/2009, come già stanno facendo positivamente alcune Regioni”. La norma in questione dispone infatti l’ingresso dei privati nella gestione del servizio idrico entro la fine del 2011.

Sanzionato con 22 milioni il cartello del gas. Irs: "L’Eni se la scampa, ma ha sfruttato lo stato di bisogno dei sardi"

(IlMinuto) – Cagliari, 25 marzo – Duro colpo per il cartello del gas. L’Antitrust ha infatti sanzionato con 22 milioni di euro in totale la Liquigas (17,1 milioni di euro) e la Butangas, responsabili di aver stretto tra il 1995 e il 2005 un accordo sui prezzi del gas ai danni dei consumatori e della concorrenza.
I sardi sono state le principali vittime del cartello del gas, con un costo della bombola superiore di 15-20 euro rispetto alla media nazionale.
Del trust faceva parte anche l’Eni, risparmiato dalle sanzioni per avere denunciato l’intesa all’Autorità. 
“L’Eni se la scampa – scrive l’Irs in una nota – ma è assurdo che proprio in Sardegna, da dove è partita l’inchiesta sull’esistenza di un cartello teso a concordare un prezzo sul Gpl, non si sia ritenuto di imtervenire con maggior forza e rigore verso chi ha approfittato di uno stato di bisogno (in Sardegna non c’è alternativa a questo tipo di fonte energetica), con un grande impatto sull’economia delle famiglie”.

Scoprire Tuvixeddu-Tuvumannu. Domenica la visita organizzata di Legambiente

(IlMinuto) – Cagliari, 25 marzo – L’area di Tuvixeddu e Tuvumannu, a Cagliari, è per tantissimi un patrimonio storico e paesaggistico ancora poco conosciuto. Con questa convinzione Legambiente Sardegna organizza per il 28 marzo una visita – aperta a tutti – “per scoprire di persona i valori paesaggistici archeologici e storico-culturali di Tuvixeddu-Tuvumannu”.
“L’importanza a livello nazionale del complesso – è detto in una nota – è costituita non solo dalla vasta necropoli punico-romana” ma anche da “tracce preistoriche, cave antiche, villini liberty e decine di cisterne”. L’appuntamento per la visita del “futuro parco archeologico e paesaggistico” è per domenica alle 10.30 in piazza D’Armi.