> 21 « aprile « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 21/04/2010

Mostre del 22 aprile

(IlMinuto) – Cagliari, 21 aprile -

Terralba, sino al 30 aprile, Prometeo, “Arte in vetrina – Lux Art”

Cagliari, fino al 15 giugno, cittadella dei Musei – Museo Archeologico Nazionale, “Il popolo di bronzo”

Cagliari, sino al 26 aprile, “S’Umbra – Progetti Fotografici”, “Daily life”: mostra fotografica della fotografa sudafricana Lindeka Qampi

Cagliari, sino al 2 maggio, Chiesa della Speranza, “Nel nome del figlio” – installazione fotografica di Francesca Manca di Villahermosa
Oristano e Cagliari, sino al 30 aprile, (Oristano: Lola Mundo, Luky Bar, Bar del Tribunale, Pispisa Ottico, C&D Bar- Cagliari: Gallery Cafè), “Senza parole” – mostra personale di Martina Olla

Torino, sino al 24 aprile, Biblioteca comunale Primo Levi, mostra fotografica “Immagina Sardegna”

Cagliari, sino al 23 aprile, Galleria sottopiano “Beaux Arts”, mostra di Tonino Mattu “Magnifiche sorti e progressive”

Cagliari, sino al 30 maggio, Lazzaretto S.Elia, mostra “I percorsi della memoria”

Nuoro, sino al 6 giugno, Museo Man, mostra “Capolavori del ’900 italiano. Dall’avanguardia futurista al ritorno all’ordine”

Villanovaforru, sino al 5 settembre, Museo del Territorio, “Ernesto Che Guevara – Rivoluzionario e Icona”

Sassari, sino al 4 maggio, Sosushi, “Architetture dell’ego” – mostra di Pia Ruggiu

Quartucciu, sino al 20 giugno, Domusart, mostra archeologica “Luce sul tempo”

Sassari, sino al 24 aprile, Palazzo della Frumentaria, esposizioni “Corpi in mostra. Riflessioni sulle immagini delle donne”

Cagliari, sino al 26 aprile, Galleria “La Bacheca”, mostra di Giorgio Podda “Plusvalore: piccolo compendio pitturato del Capitale di Karl Marx”

Barumini, sino al 21 settembre, Centro culturale Giovanni Lilliu, esposizione “Le macchine di Leonardo da Vinci”

Cagliari, sino al 30 maggio, Exmà, mostra “Passio, Durer, Ronault e la Passione di Cristo”

Cagliari, sino al 27 giugno, Centro comunale d’Arte e Cultura “Il Ghetto”, mostra di Marc Chagall

Cagliari, sino al 25 aprile, MK Spazio Cultura, mostra “Scolpiti dell’anima”

Oristano, sino al 23 aprile, Archivio di Stato, “Mostra sui Gremi e la Sartiglia”

Cagliari, sino al 3 maggio, Galleria dello Sperone, “Checkin(g) out of the Checkpoint” racconto fotografico di Machson Watch

Cagliari, sino al 15 giugno, Teatro Stabile della Sardegna ” I ritorni – viaggi di formazione”

Sassari, sino al 21 maggio, Proposte d’interni, “In cammino tra sete e gioie” – mostra di abiti da sposa e da cerimonia di Lucia Deligios

Villamassargia, sino al 25 aprile, Biblioteca comunale, mostra “Amelia Camboni: l’artista, la scultrice, la donna”

Vertenza Rockwool: "La lotta durerà sino alla certezza del lavoro"

(IlMinuto) – Cagliari, 21 aprile -”Il nostro ponte per il lavoro è il ponte per il futuro di tutto il territorio”. E’ quanto affermano con una nota i lavoratori della Rockwoll di Iglesias, che da una settimana circa occupano il ponte di Campo Pisano.
“70 posti di lavoro – sottolineano gli operai dello stabilimento che produceva lana di roccia – sono una “miniera” che non va dispersa. La lotta durerà sino a quando non avremo certezze per il nostro futuro”.
La cassa integrazione – attivata dall’azienda per cessazione dell’attività – arriverà alla scadenza il 30 giugno prossimo. “All’orizzonte – affermano i lavoratori – rimangono soltanto la disoccupazione e le liste di mobilità”.

Operaio muore schiacciato da una gru. Costa (Cgil): "Con la crisi ancora meno sicurezza sul lavoro"

(IlMinuto) – Cagliari, 21 aprile – “L’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita Ilario Moro Merella, l’operaio che lavorava nel cantiere di Porto Pozzo, è una tragedia assurda che deve costringere le autorità competenti a intensificare i controlli e la prevenzione, per il rispetto delle norme di sicurezza e contro il fenomeno del lavoro nero, sommerso e irregolare”.  E’ quanto ha detto il segretario generale della Cgil sarda Enzo Costa.
L’operaio, di 45 anni, è morto questa mattina schiacciato da una ruspa in movimento. La dinamica dell’incidente deve essere ancora chiarita.
“Oltre al prezzo altissimo che l’emergenza occupazionale sta scaricando sui lavoratori – ha sottolineato Costa – ci sono segnali che indicano come la situazione di crisi si stia traducendo in una ulteriore riduzione delle garanzie e dei diritti, anche in termini di salute e di sicurezza”.

Rossomori. Muledda: "Su Milia ha deciso comitato provinciale"

(IlMinuto) – Cagliari, 21 aprile – “Sulla candidatura di Graziano Milia a Presidente della Provincia di Cagliari, la decisione non spettava e non spetta al Consiglio nazionale. Spetta per forma federale della organizzazione di Rossomori al comitato provinciale di Cagliari, che, appositamente convocato e in piena libertà ha deciso. Comunque la condanna di Graziano Milia non è definitiva”. Con queste parole il segretario nazionale dei Rossomori, Gesuino Muledda, ha risposto alla lettera aperta di Alessandro Baldussi, Luisella Caria e Tullio Cipriano. Scritto con cui i tre consiglieri nazionali del movimento avevano annunciato, lunedì scorso, le dimissioni da ogni incarico dirigente del partito a causa di un profondo dissenso proprio in merito al sostegno dei sardisti di sinistra alla candidatura di Graziano Milia alla presidenza della Provincia di Cagliari.
Alla risposta di Muledda è ora giunta un’ulteriore replica a firma Baldussi-Cipriano. “Il valore della questione morale – scrivono i due consiglieri dimissionari – è così irrilevante per il compagno Muledda che pensa debba essere delegato al territorio come mera ‘questione di campanile’ e non questione di principio fondante per tutto il movimento”.
“Milia – spiegano – è stato condannato in appello. Il giudizio di colpevolezza è definitivo. Il compagno Muledda ci insegna che il terzo grado di giudizio riguarda eventuali vizi di forma e procedurali”.

La Cgil dice no alla riforma del diritto del lavoro. Lunedì presidio a Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari, 21 aprile – Dire no alla legge di riforma del diritto e del processo del lavoro rinviata alle Camere dopo la bocciatura del Presidente della Repubblica. Con questo proposito la Cgil ha organizzato per lunedì 26 aprile, a partire dalle 10.00, un presidio in Piazza Palazzo, di fronte alla Prefettura di Cagliari.
“La Cgil di Cagliari – si legge in una nota sindacale – ha inviato una richiesta formale al Prefetto, affinché incontri una delegazione di manifestanti, che esporrà le proprie rivendicazioni e proposte di modifica della legge”. All’iniziativa hanno già aderito rappresentanti delle istituzioni, consiglieri regionali, parlamentari, avvocati, giuristi e docenti universitari.