> 23 « luglio « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 23/07/2010

Video on line 2.0. Telecom straccia il contratto e 473 operatori telefonici sono ufficialmente senza lavoro

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio – Da ieri in via Montecassino i telefoni non squillano più. Ieri Telecom Italia ha infatti interrotto il flusso di chiamate verso il call center cagliaritano: il contratto con Video on line 2.0 è stato rescisso.
Da ieri i 473 operatori della struttura sono ufficialmente senza lavoro, “in ferie forzate sinché – si legge in una nota pubblicata sul gruppo Facebook – in attesa che qualcuno faccia tornare la commessa Telecom in Sardegna”.
Il presidio di stamattina – inizialmente programmato di fronte al Tribunale di Cagliari – è stato spostato in viale Trento, dove si è svolto – alla presenza di Cgil, Cisl e Uil – il comitato interassessoriale di crisi, presieduto da Giorgio La Spisa, assessore al Bilancio e alla Programmazione.
Obiettivo della Giunta - ha spiegato La Spisa – è trovare un nuovo acquirente e permettere la prosecuzione del lavoro per Telecom.
“In presenza di imprenditori affidabili – ha sottolineato l’esponente della Giunta – la Regione è disponibile a impiegare strumenti finanziari, ammortizzatori sociali e altre forme di agevolazione per favorire la ripresa dell’attività”.
In attesa che i telefoni riprendano a squillare, per mercoledì prossimo è stato fissato nella sede dell’Assessorato del Lavoro un incontro per discutere dell’attivazione degli ammortizzatori sociali (cassa integrazione e mobilità) per i dipendenti di Video on line 2.0.

Futuro incerto per la Conservatoria delle Coste. I lavoratori: "La maggioranza non si pronuncia"

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio – La Conservatoria delle Coste della Sardegna è, per ora, salva, ma il futuro dell’ente continua a essere incerto. L’Agenzia regionale per la tutela del litorale sardo continuerà infatti ad operare e non sarà più soppressa, come previsto inizialmente dalla manovra correttiva proposta dalla Giunta regionale. La Commissione Bilancio in Consiglio regionale ha infatti cancellato l’emendamento che prevedeva la soppressione della Conservatoria e di altre tre Agenzie della Regione.
I lavoratori della Conservatoria tirano un sospiro di sollievo e sono soddisfatti per il successo della campagna di sensibilizzazione che ha “coinvolto blog, associazioni, testate giornalistiche e migliaia di persone”.
Il proseguimento dell’attività dell’Agenzia – sostengono – continua però ad essere incerto. Non è infatti chiara “l’intenzione della maggioranza di sopprimere o mantenere l’Agenzia. Sul futuro della Conservatoria delle Coste pesa quindi una decisione non presa ma, per il momento, solo rinviata”.

"Aboliamo Abbanoa". Roberto Deriu (Pd) guida la rivolta contro la "creatura" di Renato Soru

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio – “E’ ora di iniziare la grande battaglia per l’abolizione di Abbanoa, macchina di mostruosa inefficienza che continua a danneggiare tutti i territori ed in particolare il nuorese”. E’ quanto afferma in una nota il presidente Pd della provincia di Nuoro, Roberto Deriu, che si candida a guidare la rivolta contro la società per azioni voluta dal centrosinistra di Renato Soru.
“La nomina da parte della Regione di un amministratore delegato dagli ampi poteri – sottolinea Deriu – e l’eliminazione della possibilità di controllo dei Comuni e della Province, veri proprietari della società di gestione, rende non più rimandabile questa battaglia per arrivare all’istituzione di ambiti e soggetti gestori di livello provinciale”.
“Non si può permettere – precisa l’esponente democratico – che gestioni dissennate facilitino quanti, in cricca o meno, hanno messo gli occhi sulla gestione dei servizi idrici della Sardegna ed aspettano l’inevitabile fallimento di Abbanoa per impadronirsene a prezzi di liquidazione”.

Lingua e cultura sarda. Baire: "Il Piano triennale 2008-2010 sarà portato avanti puntualmente"

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio -”La Giunta Regionale sta portando avanti puntualmente tutti gli interventi nell’ambito della lingua e della cultura sarda previsti nel Piano triennale 2008-2010″. E’ quanto ha affermato l’assessore regionale della Pubblica istruzione e dei Beni culturali, Lucia Baire, rispondendo ai rappresentati de Su Comitadu pro sa limba sarda che ieri mattina hanno manifestato di fronte alla sede del Consiglio regionale, a Cagliari.
“La prospettata riduzione degli stanziamenti – ha chiarito Baire – non inficia la realizzazione delle iniziative e dei progetti già finanziati nelle precedenti annualità”.
“Le riduzioni – ha inoltre precisato l’esponente della Giunta regionale – non riguarderanno alcune tra le iniziative più significative ovvero l’insegnamento curriculare del sardo nelle scuole e gli interventi relativi alla pianificazione linguistica come lo Sportello linguistico e le opere didattiche multimediali finalizzate all’apprendimento della lingua”.

Calagonone s’inchina al genio di Django Reinhardt. Al via la XXIII edizione del Jazz Festival

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio – Nel centenario della nascita del gypsy jazz anche il Festival di Calagonone s’inchina al genio di Django Reinhardt. Dal 28 al 31 luglio, arriva puntuale l’appuntamento ideato e organizzato dall’associazione culturale “L’Intermezzo”, dedicato quest’anno al jazz gitano. Nelle quattro serate del Calagonone Jazz Festival 12 saranno i concerti all’insegna della grande musica. Anche quest’anno, infatti, l’appuntamento si presenta come una rassegna in grado di proporre ai jazzofili – si legge nel comunicato stampa – “un’offerta originale e per certi versi unica nel contesto dei festival ospitati nella stagione estiva in Italia”.
S’inizierà mercoledì 28 luglio, alle 18.30, nei giardini di Villa Ticca, con la musica del The Rosenberg Trio (Stochelo Rosenberg chitarra – Nous’che Rosenberg chitarra ritmica – Nonnie Rosenberg contrabbasso), spettacolo-prologo al concerto che i tre cugini olandesi dall’anima e dal sound gipsy terranno alle 21.30 nel teatro Comunale di Calagonone. Chiuderanno la serata i The Tolga Trio (Tolga Emil During-chitarra solista; Lorenzo Lucci-chitarra ritmica; Alessandro Lo Mele contrabbasso).
Grande musica anche a Dorgali, dove la serata del 29 darà spazio anche all’identità sonora isolana con i suoi interpreti più eclettici e innovativi: i musicisti Ignazio Francesco Spano, Ignazio Alberto Zucca, Giulio Pala, Efisio Zuddas, Gianfranco Meloni, che con il loro sound animeranno l’appuntamento “Launeddas per Django”. Lo spettacolo preparerà il pubblico del Calagonone jazz all’appuntamento clou, il balletto “Django”, produzione originale de “L’Intermezzo”, che si avvarrà della presenza dei ballerini del Teatro della Scala e andrà in scena alle 21.30 nei locali del Teatro comunale.
S.P.