> 29 « luglio « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 29/07/2010

La rabbia dei pastori. "Comparto all’estinzione". Domani assemblea a Elmas. A settembre tutti in piazza a Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari 29 luglio – “Affrontare una nuova battaglia per cambiare una situazione vergognosa che da troppo tempo sta portando il nostro comparto allo sfascio e all’estinzione”. Con questo proposito il Movimento Pastori Sardi ha organizzato per domani ad Elmas (8.00, Istituo Agrario Duca degli Abruzzi) una assemblea aperta a tutti gli operatori del settore.
I partecipanti all’incontro metteranno a punto una “piattaforma politico-economica” per il rilancio del settore, sulla base di una bozza elaborata da Mps.
Il Movimento pastori sardi propone, fra le altre cose, “l’abbattimento dei costi di trasporto con l’applicazione della continuità territoriale già riconosciuta dall’Unione Europea” e la “realizzazione di piccoli mattatoi comunali o zonali per valorizzare le nostre carni e togliere il monopolio ai pochi commercianti che hanno azzerato il valore delle nostre carni”.
Alla definizione della piattaforma seguirà la mobilitazione dei lavoratori del comparto, con una serie di incontri in programma in tutta l’Isola e una grande manifestazione di piazza: a settembre i pastori sardi sfileranno per le strade di Cagliari.

Concerti: il Jazz di George Benson conquista il pubblico di Oristano

(IlMinuto) – Cagliari 29 luglio – Ha preso il via da Oristano il tour estivo di George Benson. Martedì notte la piazza della chiesa di Santa Maria Assunta era gremita di fan consolidati, musicisti ed estimatori del celebre cantante e chitarrista di Pittsburgh, ma erano tanti anche i turisti che non si sono fatti scappare l’occasione di sentire dal vivo uno dei giganti del Jazz e del R&B made in Usa.
Sul palco un set di turnisti di massimo livello: dal fedelissimo Michael O’Neill, versatile chitarrista e corista, al tastierista e compositore David Garfield, coadiuvato dall’esperto Tom Hall addetto alla riproduzione dei vari pad e fiati – immancabili nel “Benson-style” – e da una sezione ritmica formata dall’inesauribile Stanley Banks e da John “Little” Roberts alla batteria.
Alle 22.00 la band ha aperto le oltre due ore d’esibizione – organizzata nell’ambito del Festival Dromos – con la ben nota “Collaboration”, per poi passare a “Love for Love”. Brani di grande successo commerciale che hanno consentito a Benson di rompere il ghiaccio con un pubblico inizialmente un po’ distaccato.
Alle prime note di “The Masquerade” i presenti hanno potuto riconoscere il George Benson degli esordi. Con la leggera  “Breezin’” l’artista ha dato prova ancora una volta delle sue abilità e qualità jazzistiche, ma è stata “Give Me the Night” a fare alzare in piedi il pubblico, ormai totalmente coinvolto dalla magia del Jazz di Benson.
Verso la fine, sulle note di “Never Give Up On A Good Thing” il chitarrista della Pennsylvania ha impedito a chiunque di riprender posto, continuando a muoversi sul palco in un R&B incalzante, solo leggermente rallentando su “On Broadway” e sulla sensuale “Shiver”.
Il concerto è terminato con un bis chiesto a gran voce dai fan, già “preventivato” nella scaletta dei brani, terminando con “Brazilian Stomp” e lasciando un pubblico che ancora teneva il ritmo battendo le mani mentre i componenti del gruppo scendevano dal palco.
A.L.

Doddore Meloni (Malu Entu) "sfida" il sindaco di Terralba Gian Pietro Pili: "Non sei stato eletto per i tuoi meriti"

(IlMinuto) – Cagliari 29 luglio – “Personalmente non nutro nessuna avversione nei tuoi confronti, ma essendo stato tu eletto Sindaco democraticamente ti ritengo anche il mio Sindaco. Detto questo, ritengo che la tua elezione non sia avvenuta per i tuoi meriti, ma piuttosto per i demeriti delle altre formazioni politiche”. Con queste parole il il presidente di Malu Entu, Doddore Meloni, lancia la “sfida” al primo cittadino di Terralba, Gian Pietro Pili. Con una lettera aperta Il leader indipendentista invita Pili, eletto sindaco da una coalizione di liste civiche di centrodestra, a un dibattito sulla pubblica piazza.
“Vedi Gian Pietro – scrive Meloni – dopo le tue affermazioni su chi vota i movimenti indipendentisti, mi sono trovato circondato da amici indipendentisti e da esponenti di altri parti politici che, ripetutamente mi tirano i baffi, rimproveandomi di non aver aperto bocca per non aver contestato quanto da te affermato”.
“Egregio Sindaco – conclude il presidente – se tu accetti questo mio e questo nostro invito, sono sicuro e convinto che molti concittadini, e non, potrebbero passare delle belle serate, interessanti ed istruttive”.

Video on line 2.0: dalla Regione un sussidio di 450 euro per tre mesi

(IlMinuto) – Cagliari 29 luglio – La Regione Sardegna sosterrà i 480 lavoratori di Video on line 2.0 con un sussidio di 450 euro per tre mesi. E’ questo il risultato dell’incontro tra l’assessore regionale del Lavoro Carlo Manca e i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, che si è svolto ieri a Cagliari.
Data la particolare condizione dell’azienda – non paga gli stipendi da mesi ma non ha dichiarato lo stato di crisi né licenziato gli operatori – non è ad oggi possibile accedere ad altre forme di ammortizzatori sociali.
“Per accelerare la nostra liberazione da Vol2 – si legge in una nota – i Confederali di Cgil, Cisl e Uil stanno richiedendo un incontro alla Prefettura sullo stato dell’azienda, al quale verrà d’ufficio convocata anche l’impresa”.

“Sono romano ma non è colpa mia”. Lo spettacolo di Enrico Brignano a settembre all’Anfiteatro romano di Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari 29 luglio – “Sono romano ma non è colpa mia”. E’ questo il titolo dello spettacolo che Enrico Brignano porterà in scena il prossimo 2 settembre all’Anfiteatro romano di Cagliari. Lo show, che ha visto il suo debutto lo scorso dicembre, è tratto dall’omonimo libro scritto dal “popolare attore nato dalla scuola di Gigi Proietti”.
Accompagnato dalle musiche e dell’orchestra diretta da Federico Capranica, Brignano, nella veste di regista e attore, darà voce ai ricordi di una famiglia che, risalendo di nonno in nonno, arriva fino all’antica Roma. Con grande abilità il comico – si può leggere in una nota – accompagnerà “il pubblico in un viaggio tra le piccole e grandi nevrosi degli italiani sul filo della risata e di un’ispirazione sempre garbata, [...] mai volgare, con l’unico, grande obiettivo di far trascorrere una serata divertente”.
F.P.