> UN ANNO FA. Vertenza chimica: Rossomori, “non si può affidare la difesa del pollaio alle volpi" « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

UN ANNO FA. Vertenza chimica: Rossomori, “non si può affidare la difesa del pollaio alle volpi"

(IlMinuto) – Cagliari, 13 luglio 2009 – “Il presidente Cappellacci sta  dimostrando, ancora una volta, di non avere ad oggi nessuna autonomia politica e nessuna credibilità e autorevolezza. Con i suoi ‘viaggi della speranza’ a Roma dimostra sempre più di essere  ‘telecomandato’ da Berlusconi”. Lo afferma, in un comunicato stampa sullo sciopero generale dell’industria del 10 luglio, la consigliera regionale dei Rossomori Claudia Zuncheddu.
“La Presidente del Consiglio regionale Claudia Lombardo – sottolinea la sardista di sinistra –  avrebbe fatto meglio a convocare la riunione straordinaria del Consiglio prevista per il 15 nel Petrolchimico di Porto Torres, per essere con gli operai e dare con ciò un concreto segnale di appoggio alla loro lotta e un monito all’ENI e al governo italiano. I sardi stanno capendo, tristemente a proprie spese, che non si può più affidare la difesa del pollaio alle volpi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “UN ANNO FA. Vertenza chimica: Rossomori, “non si può affidare la difesa del pollaio alle volpi"”


I commenti sono chiusi.