> 02 « agosto « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 2/08/2010

Is prus lígias in língua sadra de cida passada

Video on line 2.0. Camarra (Cgil): “Responsabbilidadi grai de Telecom”

(IlMinuto) – Casteddu – 27 de su mes”e argiòlas – “Telecom at straciau su cuntratu senz”e sighiri su caminu cuncodrau cun sa Regioni, senz”e ai definiu is modus po fai passai is traballantis de un’operadori a s’àteru, e si pigat una responsabbilidadi meda grai”. (…)

Sla. Salvatore Usala: “In su mes”e cabudanni seus prontus a ocupai aereoportus e a fai senz”e pàsiu s’isciòpiru de su fàmini”

(IlMinuto) – Casteddu, 30 de su mes”e argiòlas – “Su tempus de su diàlogu chi at portau scéti a is fueddus est acabbau”. Est cantu scririt in d’una lítera oberta Salvatore Usala, maladiu de Sla protagonista de is lotas po otèniri s’apricu de su protocollu de assistu, un’assitu chi depit essi donau po totu sa diri. (…)

Cumenzat sa IV edizioni de s’”Olbia Rock”: 23 band chi no tenit ancora fama asuba de su palcu de su Moru Brin

(IlMinuto) – Casteddu – 26 de su mes”e argiòlas – Arribbat a sa VI edizioni s’”Olbia Rock” – Universus Musicalis in Movimentu, su festival de s’istadi dedicau a is grupus musicalis chi no tenit ancora fama. De su 28 a su 31 de su mes”e argiòlas, a cumenzai de is 21.00, su Moru Brin de su Comunu de Terranòa s’at a animai po su cuncursu chi at a biri arziai in su palcu 23 band (…)

Demuru (Irs): “Deus fueddat in sadru. Cugusi no est incuadrau cun sa gestioni ‘berlusconiana’ de Mani”

(IlMinuto) – Casteddu 20 de su mes”e argiòlas – Irs est de sa parti de don Mario Cugusi, su praidi “de is furesteris” de su cuarteri de sa Marina,  in Casteddu, trasferiu totinduna po decisioni de s’arciobispu Giuseppe Mani. (…)

Nucleari. A Manca: “Referendum est un’ocasioni istorica”. Assembrea púbblica in Pòrtu Turre

(IlMinuto) – Casteddu – 28 de su mes”e argiòlas – “Un’ocasioni istorica de no pèrdiri po afirmai sa soverania nazionali e cussa de s’energia de sa nazioni sadra”. (…)

Prezzi: Cagliari, a luglio + 1,8 per cento nei Trasporti

(IlMinuto) – Cagliari, 2 agosto - A Cagliari il costo della vita riprende a crescere e spostarsi è sempre più caro. A luglio l’indice dei prezzi al consumo, diffuso nei giorni scorsi dal Servizio informatica e Statistica del Comune, è infatti cresciuto dello 0,2 per cento. Il maggiore aumento (+ 1,8 per cento) è stato registrato nel settore “Trasporti”.
Aumenta anche l’indice tendenziale annuale, che questo mese segna un più 1,7 per cento, rispetto al più 1,6 di giugno.

Privatizzazione della Tirrenia. La denuncia degli indipendentisti di Irs: "Pagheremo le tasse a Palermo"

(IlMinuto) – Cagliari, 2 agosto – La privatizzazione della Tirrenia comporterà un nuovo “impoverimento delle risorse economiche, sociali, fiscali e lavorative” della Sardegna.
Lo denuncia con un comunicato stampa il movimento indipendentista Irs. Secondo l’organizzazione di Sale e Demuru i sardi pagheranno “le tasse a Palermo”.
“La Tirrenia, società che deve oltre il 50 per cento del suo fatturato alle rotte da e per la Sardegna – sottolinea Irs – sta per passare in mano ai privati”.
“Il suo pacchetto azionario – precisa il movimento – sarà così diviso: il 37 per cento apparterrà alla Regione Sicilia con la cordata Mediterranea Holding, mentre il restante sarà suddiviso tra imprenditori marittimi, armatori e singole famiglie”.
La Regione Sicilia sarà quindi l’azionista di maggioranza della società, che coninuerà a trasportare persone e merci in Sardegna. Per Statuto – come precisa il blog del presidente della Regione Raffaele Lombarbo – la sede della società sarà spostata a Palermo.
“In questo modo – precisa il comunicato – le tasse verranno pagate nel capoluogo siculo”.
“Ora – conclude Irs – oltre a pagare le tasse all’Italia, le pagheremo anche alla Sicilia (che le trattiene al 100 per cento) ogni volta che prenderemo una nave, ogni volta che spediremo o riceveremo merci. Tutto grazie alla miopia della nostra classe dirigente incapace di guardare oltre le continue emergenze e costruire un futuro per la nostra terra”.

"Eventi metallici": in mille a Sorso per applaudire Paul Di’ Anno a 30 anni da "Iron Maiden"

(IlMinuto) – Cagliari, 2 agosto – Sono passati già tre decenni dalla pubblicazione di “Iron Maiden”, ma l’album di debutto della band inglese mantiene ancora intatto il suo fascino.
Lo dimostrano i mille appassionati dell’heavy metal, in gran parte giovanissimi, che sabato hanno applaudito Paul Di’ Anno e i Children of The Damned a Sorso (Marina di Li Nibari) nella serata di chiusura del festival “Eventi metallici”, seguita all’appuntamento del 30 luglio a Baratili San Pietro.
Il cantante di origini italiane – alla voce con gli Iron Maiden nell’esordio omonimo e in “Killers” (1981) – non ha deluso le aspettative dei fan.
Se il fisico, appesantito, non è più lo stesso, i capelli sono caduti e anche la voce si è fatta più roca, l’anima e la grinta del rocker ci sono ancora tutte.
Di’Anno e la sua band hanno eseguito quasi per intero il primo long playing degli Iron Maiden (compresa la perla rara “Strange World”), alternando le canzoni dell’album d’esordio ad alcuni pezzi tratti dalla carriera solista e da “Killers”. Dal secondo album della band britannica sono stati selezionati lo strumentale “The Ides of March”, “Wrathchild”, “Murders in the Rue Morgue” e la canzone che dà il titolo al disco.
Proprio “Killers” è stata dedicata a quello che il cantante londinese ha definito “il più grande idiota d’Italia, S. B.”. Nel bis di chiusura, Di’ Anno ha voluto mettere una ciliegina punk sulla torta metal, con una inattesa cover di “Blitzkrieg Bop” dei Ramones: il pubblico, corna al cielo, ha gradito. 

Cumpostu (Sni) ai pastori: "Unitevi per portare la lotta a Bruxelles"

(IlMinuto) – Cagliari, 2 agosto – “Sardigna Natzione Indipendentzia sta dalla parte dei pastori”. Con queste parole il coordinatore nazionale di Sni, Bustianu Cumpostu, esprime la solidarietà della formazione indipendentista ai lavoratori del Movimento pastori sardi, che venerdì scorso hanno occupato la strada di accesso all’aeroporto di Cagliari-Elmas.
“Siamo a fianco di coloro che sono parte fondamentale del nostro popolo – sottolinea Cumpostu – non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello culturale e resistenziale”.
Sardigna Natzione invita però la categoria a superare la frammentazione.
“Solo uniti – conclude il leader indipendentista – siete in grado di esprimere una forza reale e irresistibile, che può superare i confini degli onorevoleddos sardos e italiani e avere risonanza a livello europeo. E’ lì, a Bruxelles, dove il nostro popolo non ha rappresentanti, che viene deciso chi deve evolversi e chi deve regredire, (…), è lì che deve arrivare nuovamente la vostra forza. Noi indipendentisti saremo al vostro fianco senza riserve”.