> ottobre « 2010 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio di ottobre 2010

Marraconis de orgiu

enogastronomiaMossu partidu, bene ‘odidu

Ingredienti:

Porzioni: 4

400g di farina d’orzo
ricotta fresca q.b.
sale grosso
pepe
olio extravergine d’oliva

Continua a leggere ‘Marraconis de orgiu’

UN ANNO FA. Tuvixeddu: tra i processi e le carte bollate continua la mobilitazione per salvare “dal cemento” la più grande necropoli fenicio-punica dell’area mediterranea

un anno fa(IlMinuto) – Cagliari, 31 ottobre 2009 – “Fare delle aree di Tuvixeddu un grande parco archeologico pubblico, aperto e fruibile in ogni suo aspetto, onde migliorare la qualità della vita e offrire un’immagine di Cagliari che valesse ad attirare l’attenzione e fermare la gente che veniva a visitare da fuori e di dentro”. Questa la proposta che l’archeologo e accademico dei Lincei, Giovanni Lilliu, avanzò per il futuro della grande necropoli fenicio-punica del Mediterraneo nel marzo 1981 – momento in cui veniva trasferita la cementeria che occupava l’area – e poi ricordata dal “sardus pater” nel corso di una conferenza organizzata da Legambiente il 23 febbraio 2008. E’ difficile orientarsi nella guerra di carte bollate e ricorsi fra la Coimpresa di Cualbu, la Regione Sardegna, la Soprintendenza e il Comune di Cagliari. Quel che è certo è che il “colle dei piccoli fori” – nelle parole di Lilliu “mezzo migliaio e più di sepolture insediate nella roccia calcarea” – è un patrimonio dell’umanità da salvaguardare dalla cementificazione, al di là delle pastoie burocratiche. Continua a leggere ‘UN ANNO FA. Tuvixeddu: tra i processi e le carte bollate continua la mobilitazione per salvare “dal cemento” la più grande necropoli fenicio-punica dell’area mediterranea’

“Le nuove idee nascono sul tessuto di origini antiche”. Quando l’immaginazione vola sul telaio: intervista a Chiara Maxia

tessitrice di San BasilioFondere la tradizione con l’innovazione nella pratica di ogni d’ogni giorno. E’ questa la filosofia che ispira il lavoro di Chiara Maxia. La tessitrice, protagonista dell’intervista di Formas di questa settimana, ci racconta quasi 30 anni di esperienza al telaio nel suo laboratorio di San Basilio, piccolo centro in provincia di Cagliari. Continua a leggere ‘“Le nuove idee nascono sul tessuto di origini antiche”. Quando l’immaginazione vola sul telaio: intervista a Chiara Maxia’

Dopo otto notti i dipendenti della Geas lasciano il tetto della stazione di Cagliari. Carta: “Salvi tutti i posti di lavoro”

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – Battaglia vinta per i dipendenti della Geas. Dopo nove giorni di mobilitazione e otto notti passate sul tetto della Stazione ferroviaria di Cagliari, i lavoratori che si occupano della pulizia dei treni sono stati convinti a cessare la protesta che aveva bloccato l’intero sistema ferroviario sardo (con 112 corse annullate nella giornata di ieri). “Siamo riusciti ad ottenere le risorse per salvaguardare i posti di lavoro di tutti gli operai”, ha spiegato l’assessore dei Trasporti Angelo Carta ai lavoratori. Trenitalia stanzierà 3,3 milioni di euro per garantire il servizio di pulizia. Gli ormai ex lavoratori Geas saranno assunti dalla nuova ditta che gestirà il servizio. Continua a leggere ‘Dopo otto notti i dipendenti della Geas lasciano il tetto della stazione di Cagliari. Carta: “Salvi tutti i posti di lavoro”’

Documento: lettera di Bruno Bellomonte ad Antonello Tiddia dal carcere di Viterbo (17/10/2010)

AI COMPAGNI E COLLEGHI DI ANTONELLO

 

OGGI, MENTRE ERO ALL’ARIA, MI HANNO CONSEGNATO LA CARTOLINA DOVE MI COMUNICAVI DELL’AVVENUTO ABBONAMENTO “TRIMESTRALE“ ALLA NUOVA DA TE EFFETTUATO ASSIEME A COMPAGNI E COLLEGHI DELLA CARBOSULCIS.

LA SODDISFAZIONE E’ STATA GRANDE, SIA IN TERMINI DI SOLIDARIETA’ OPERAIA, SIA IN RELAZIONE AL VOSTRO AUSPICIO PER UNA POSITIVA SOLUZIONE DEL PROCESSO, “POLITICO“, A CUI SONO SOTTOPOSTO. Continua a leggere ‘Documento: lettera di Bruno Bellomonte ad Antonello Tiddia dal carcere di Viterbo (17/10/2010)’