> Referendum. A Teulada in 500 contro il nucleare. Movimento pastori sardi: “In prima fila nella lotta. Teniamo fuori la spazzatura” | ilMinuto

Referendum. A Teulada in 500 contro il nucleare. Movimento pastori sardi: “In prima fila nella lotta. Teniamo fuori la spazzatura”

teulada domenica no nucleare(IlMinuto) – Cagliari, 11 ottobre – Parte col botto la campagna del Comitato “Sinonucle” in vista del referendum regionale contro il nucleare della prossima primavera. Ieri a Teulada sono state circa 500 le persone che hanno detto no alla presenza di centrali e depositi scorie nell’Isola partecipando prima alla cerimonia di installazione nella piazza centrale del paese di un bronzetto nuragico a “guardania” (salvaguardia, ndr) del territorio sardo dall’atomo e poi prendendo parte ad una assemblea popolare nel palazzetto dello Sport teuladino. La giornata ha registrato un importante nuovo ingresso nel Comitato. Alle circa 150 organizzazioni politiche e sindacali e ai movimenti, che da tempo avevano aderito al Comitato coordinato dal leader indipendentista Bustianu Cumpostu, si è infatti unito il Movimento pastori sardi di Felice Floris, protagonista di numerose iniziative di lotta in questi ultimi mesi. “Mps – ha detto Floris – sarà in prima fila nella lotta referendaria. Abbiamo visto che in Sardegna arriva un sacco di immondizia, a partire da quella alimentare. Il Movimento pastori sardi si batterà contro il nucleare e contro ogni spazzatura”.
Significativo l’intervento di Massimo De Santi, fisico nucleare presidente del “Comitato internazionale educazione per la pace”. “Il nucleare – ha sottolineato – è un crimine contro l’umanità. Se il loro obiettivo è realizzare una centrale o un deposito in zona militarizzata, ad esempio qui a Teulada, occorrerà ribellarsi, rompere i fili della base ed entrare dentro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Referendum. A Teulada in 500 contro il nucleare. Movimento pastori sardi: “In prima fila nella lotta. Teniamo fuori la spazzatura””


I commenti sono chiusi.