> 2010 novembre 01 | ilMinuto

Archivio del giorno 1/11/2010

Federazione della Sinistra. A Quartu in sei lasciano il Prc per il Pdci: “Si impegna di più per costruire un grande partito comunista”

quartu dimissioni circolo sarritzu(IlMinuto) – Cagliari, 1 novembre – Il Prc di Quartu Sant’Elena perde pezzi. Sei iscritti al circolo Isidoro Sarrizu hanno infatti deciso di lasciare il partito guidato da Paolo Ferrero per approdate al Pdci di Oliviero Diliberto. “Con la presente – si legge nella lettera aperta che ha come primo firmatario Manrico Casini – comunichiamo la nostra decisione di non rinnovare l’iscrizione al Partito della Rifondazione comunista, decisione scaturita dall’aver constatato che lo stesso nel corso di questi ultimi anni (con grandi responsabilità del gruppo dirigente attuale) è diventato il fantasma di quello che voleva essere un nuovo grande Partito comunista”. Continua a leggere ‘Federazione della Sinistra. A Quartu in sei lasciano il Prc per il Pdci: “Si impegna di più per costruire un grande partito comunista”’

Prezzi a Cagliari: +0,1 per cento a ottobre. Forti aumenti in “Bevande alcoliche e tabacchi” (+1,5)

(IlMinuto) – Cagliari, 1 novembre – Da ottobre vivere e consumare a Cagliari è un po’ più caro. Secondo la nota stampa mensile diffusa dal Servizio Informatica e Statistica del Comune, a ottobre l’indice provvisorio dei prezzi al consumo è infatti aumentato dello 0,1 per cento dopo la frenata di settembre (-0,3). Continua a leggere ‘Prezzi a Cagliari: +0,1 per cento a ottobre. Forti aumenti in “Bevande alcoliche e tabacchi” (+1,5)’

“Firmamus sa caserma”. In 200 a Nuoro contro la “scuola di guerra” della Brigata Sassari a Prato Sardo, aMpI: “No al ricatto del sottosegretario alla Difesa Cossiga”

(IlMinuto) – Cagliari, 1 novembre – “Imbezes de trattores pro arare arriban carramardos e cannones e truppas de masellu de addestrare”. Questa la scritta sullo striscione che apriva il corteo – circa 200 i partecipanti provenienti da tutta l’Isola – di sabato sera a Nuoro contro la costruzione della nuova caserma di Prato Sardo. La manifestazione è stata indetta da A Manca pro s’Indipendentzia per denunciare il “ricatto del sottosegretario alla difesa Cossiga, secondo cui per poter avere un’Università civile nuorese bisogna costruire una caserma militare”. Sono, infatti, 12.3 i milioni di euro stanziati dalla Regione per l’edilizia scolastica che sono finiti a finanziare la costruzione di una “iscola de gherra” per ospitare un nuovo reparto della Brigata Sassari.
In una terra come la Sardegna che, oltre ad avere 24.000 ettari di demanio militare e più di 12.000 ettari di servitù militari, detiene la percentuale più alta d’Italia di militari rispetto alla popolazione, la costruzione di una nuova caserma viene denunciata dagli organizzatori come “l’ennesimo atto di occupazione militare”. Durante tutto il corteo – al quale hanno preso parte militanti di Rifondazione comunista, del Collettivo comunista (marxista-leninista) di Nuoro, dei Cobas Scuola, dell’Usb, de Su Sindacadu de sa Natzione Sarda, Sinistra Critica e della Sinistra Unita Europea – si è però sottolineato come la decisione di sottrarre fondi destinati al diritto allo studio per costruire una caserma metta in luce l’essenza della politica della classe dirigente che preferisce “sperperare montagne di soldi sottratti ai lavoratori in progetti improduttivi” invece di “assecondare le reali vocazioni del nostro territorio per uno sviluppo sostenibile e non di assistenza”. Continua a leggere ‘“Firmamus sa caserma”. In 200 a Nuoro contro la “scuola di guerra” della Brigata Sassari a Prato Sardo, aMpI: “No al ricatto del sottosegretario alla Difesa Cossiga”’

Scuola. Filcams Cgil: in Sardegna a rischio 750 posti di lavoro (ex lsu) nei servizi di pulizia “a causa dei tagli del Ministero”

(IlMinuto) – Cagliari, 1 novembre – Rischiano di perdere il posto 750 lavoratori (ex lavoratori socialmente utili) che dal 2001 si occupano delle pulizie nelle scuole di tutta la Sardegna. I tre consorzi che gestiscono gli appalti hanno infatti avviato le procedure di licenziamento a causa dei tagli del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. A lanciare l’allarme è una nota stampa della Filcams Cgil. “I lavoratori stabilizzati attraverso l’affidamento ai consorzi degli appalti di pulizia – denuncia la segretaria regionale Simona Fanzecco – oggi non hanno alcuna certezza sulla prosecuzione della loro prestazione, mentre i dipendenti diretti della Pubblica Istruzione, già vittime di pesanti tagli, rischiano un ulteriore appesantimento del carico di lavoro”. Continua a leggere ‘Scuola. Filcams Cgil: in Sardegna a rischio 750 posti di lavoro (ex lsu) nei servizi di pulizia “a causa dei tagli del Ministero”’

“I libri aiutano a vivere meglio”: tra Cagliari e Oristano la manifestazione culturale dedicata a Bruno Munari

oristano mostra(IlMinuto) – Cagliari, 1 novembre – “Il libri aiutano a vivere meglio”. E’ questo il tema della manifestazione culturale che si muove tra ciò che si vede, una mostra itinerante dedicata a Bruno Munari, e ciò che si fa, dei laboratori gratuiti e aperti curati da Munlab.
“L’inaugurazione della mostra incentrata sulla figura del grande Bruno Munari” – si legge in una nota – “sarà anche trampolino di lancio per una manifestazione che vuole porsi al di fuori dell’ordinario”. Il progetto fonde infatti creatività, immaginazione e sperimentazione. Continua a leggere ‘“I libri aiutano a vivere meglio”: tra Cagliari e Oristano la manifestazione culturale dedicata a Bruno Munari’