> 2010 novembre 08 | ilMinuto

Archivio del giorno 8/11/2010

Attili (Sel) alla Nuova: “Brigata Sassari a Ozieri”. Pcl: “Il paese non è militarista”, aMpI: “Sardigna non ha bisogno di caserme”

sel ampi pcl(IlMinuto) – Cagliari, 8 novembre  – “Nuoro non vuole la Brigata, Ozieri sì”. Questo il titolo di un articolo pubblicato ieri dalla Nuova Sardegna. Le parole, virgolettate, sono di Antonio Attili, portavoce regionale di Sinistra Ecologia e Libertà. Le dichiarazioni dell’esponente del movimento di Nichi Vendola giungono dopo la manifestazione organizzata da A Manca pro s’Indipendentzia contro la costruzione della caserma della Brigata Sassari a Nuoro. Sabato 30 ottobre più di 200 persone hanno dimostrato in città, zona Prato Sardo, per dire “Imbezes de trattores pro arare arriban carramardos e cannones e truppas de masellu de addestrare”. Per Attili questa è una ragione sufficiente perché “l’investimento” si sposti da Nuoro ad Ozieri. “A Ozieri – ha detto Attili – una simile contestazione non è stata fatta da nessuno, anzi molti cittadini vedono con favore la presenza dei militari”. La sezione ozierese del Partito comunista dei lavoratori ha un punto di vista opposto. Continua a leggere ‘Attili (Sel) alla Nuova: “Brigata Sassari a Ozieri”. Pcl: “Il paese non è militarista”, aMpI: “Sardigna non ha bisogno di caserme”’

(Sardu) Is prus lígias in língua sadra de cida passada

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Sardu.

Documento: “Al Movimento dei Pastori Sardi, al Popolo Lavoratore Sardo” di Bruno Bellomonte *

In un momento in cui migliaia di lavoratrici e lavoratori sardi non trovano occupazione, alcuni vengono licenziati o entrano disperatamente in cassa integrazione, altri ancora rischiano di chiudere le proprie aziende per mancati guadagni e l’inarrestabile aumento dei debiti, nel momento in cui il Popolo Lavoratore Sardo decide di riprendere in mano la sua sorte si deve passare dalla resistenza all’azione, alla lotta, i rappresentanti e custodi dello Statuto Sardo mettono in atto la repressione coloniale. Continua a leggere ‘Documento: “Al Movimento dei Pastori Sardi, al Popolo Lavoratore Sardo” di Bruno Bellomonte *’

Cia e Coldiretti: “Non possono prendere in giro i pastori. I 2500 euro per azienda non ci sono”

accordo pastori regione(IlMinuto) – Cagliari, 8 novembre  – “La Regione bleffa sui conti”. E’ grave l’accusa che la Cia e la Coldiretti rivolgono alla Giunta regionale dopo l’accordo col Movimento Pastori Sardi e l’intesa con Confagricoltura e Copagri. Le ragioni delle due organizzazioni sono state illustrate venerdì scorso in una conferenza stampa nella sede dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura, a Cagliari, occupato dal 13 ottobre. “Nella proposta del presidente della Giunta della Regione Sardegna mancano – denunciano Coldiretti e Cia -  tre cose fondamentali: non viene previsto nessun accordo sulla definizione del prezzo del latte, spariscono i soldi che la Regione aveva destinato al ritiro del pecorino romano, dei 130 milioni della proposta complessiva solo 10 per tre anni vanno direttamente ai pastori”. Continua a leggere ‘Cia e Coldiretti: “Non possono prendere in giro i pastori. I 2500 euro per azienda non ci sono”’

Legge 162. Di Biase (Cgil): “Tagli per 25 milioni di euro. Danni considerevoli a persone che soffrono gravi disagi”

cgil (IlMinuto) – Cagliari, 8 novembre – “L’atteggiamento dell’assessore Liori nella vicenda che riguarda l’assistenza ai disabili è inaccettabile”. E’ quanto denuncia con una nota la segretaria regionale della Cgil Marinora di Biase. La sindacalista invita l’esponente della Giunta regionale a rispettare l’impegno a non limitare le risorse per le politiche sociali, in particolare a non tagliare i fondi per i piani di assistenza ai disabili della legge 162. Continua a leggere ‘Legge 162. Di Biase (Cgil): “Tagli per 25 milioni di euro. Danni considerevoli a persone che soffrono gravi disagi”’