> 2010 novembre 22 | ilMinuto

Archivio del giorno 22/11/2010

(Sardu) Is prus lígias in língua sadra de cida passada

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Sardu.

Lavoro. Usb: “Reddito garantito per disoccupati e precari”. Al via la raccolta firme: obiettivo 15mila

usn(IlMinuto) – Cagliari, 22 novembre – Prende ufficialmente il via la campagna dell’Usb a sostegno della proposta di legge regionale sul reddito garantito. Per raggiungere le 15 mila firme necessarie a presentare il provvedimento in Consiglio regionale, nei prossimi mesi il sindacato di base organizzerà una serie di assemblee pubbliche in tutta la Sardegna, con banchetti di raccolta comune per comune.
La proposta di legge per “l’Istituzione del reddito garantito per il sostegno contro la disoccupazione e la precarietà del lavoro” è stata presentata questa mattina a Cagliari nella sede dell’Usb di via Maddalena. Il testo prevede un reddito garantito di 10 mila euro all’anno massimo da assegnare a disoccupati, precari o persone che comunque percepiscono un salario troppo basso.
“La Sardegna – ha spiegato Antonio Satta – ha una disoccupazione giovanile del 44,7 per cento e obiettivo della legge è proprio difendere chi il lavoro non ce l’ha. Vogliamo conquistare un diritto che garantisca a tutti quel minimo di dignità umana”. Continua a leggere ‘Lavoro. Usb: “Reddito garantito per disoccupati e precari”. Al via la raccolta firme: obiettivo 15mila’

“Giù le mani dalle pensioni di reversibilità”. Parte dalla Sardegna la raccolta firme Spi

cgil(IlMinuto) – Cagliari, 22 novembre – Le pensioni di reversibilità non si toccano. E’ quanto sostiene il sindacato Spi Cgil che ha avviato una raccolta firme da presentare in Parlamento. La raccolta di firme – spiega un comunicato – è partita dalla Sardegna (ad oggi sono già 3500 le sottoscrizioni) e punta “all’abolizione dell’articolo 1 della legge 335 del 1995, che decurta il quaranta per cento delle pensioni di reversibilità”. Continua a leggere ‘“Giù le mani dalle pensioni di reversibilità”. Parte dalla Sardegna la raccolta firme Spi’

Referendum nucleare: successo a Bosa per l’iniziativa del Comitato Sinonucle. La Casa del Popolo compie un anno

bosa casa del popolo(IlMinuto) – Cagliari, 22 novembre – “Energia nucleare: soluzione insostenibile”. E’ stato questo il tema del dibattito che sabato scorso ha aperto il mese di iniziative programmate dalla Casa del Popolo di Bosa (circolo Arci-Sinistra Critica) in occasione del primo anno di attività. Nel corso dell’appuntamento Gianluigi Deiana (Comitato Sinonucle – Sinistra Critica) e Mariella Cao (Comitato Gettiamo le Basi) hanno presentato, di fronte ad una platea di circa 50 persone, le ragioni del SI al referendum della prossima primavera, quando i sardi saranno chiamati a rispondere al quesito: “Sei contrario all’installazione in Sardegna di centrali nucleari e siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate e preesistenti?”. Continua a leggere ‘Referendum nucleare: successo a Bosa per l’iniziativa del Comitato Sinonucle. La Casa del Popolo compie un anno’

Lotta dei pastori, aMpI: “Mps chiede il conto di 50 anni di industrializzazione coloniale”

movimento pastori sardi(IlMinuto) – Cagliari, 22 novembre – “Con l’azione diretta di stamattina (venerdì, ndr) l’Mps chiede infatti il conto di 50 anni di industrializzazione pesante e selvaggia che ha rovinato porzioni importanti della nostra terra e che soprattutto ha contribuito a demolire l’economia agropastorale”. Così il Direttivo nazionale di a Manca pro s’ Indipendentzia commenta il blocco dei cancelli della Saras di Sarroch. Azione che segna la ripresa della lotta del Movimento dei Pastori Sardi dopo “il tradimento” – parole di Felice Floris – dell’accordo del 2 novembre con la Giunta regionale. Continua a leggere ‘Lotta dei pastori, aMpI: “Mps chiede il conto di 50 anni di industrializzazione coloniale”’