> Carceri. Sdr: A Badu ‘e Carros detenuto siciliano in sciopero della fame da un mese. La denuncia pubblica della madre | ilMinuto

Carceri. Sdr: A Badu ‘e Carros detenuto siciliano in sciopero della fame da un mese. La denuncia pubblica della madre

caligaris(IlMinuto) – Cagliari, 29 novembre – “Mio figlio, ergastolano, detenuto a Badu ‘e Carros, ha iniziato lo sciopero della fame il 27 ottobre per protestare contro l’amministrazione penitenziaria in quanto, dopo 20 anni di carcere, non è ancora riuscito, nonostante le numerose richieste, ad ottenere un trasferimento che gli permetta di avvicinarsi alla famiglia”. Comincia con queste parole la lettera-denuncia scritta dalla madre di un detenuto catanese di 40 anni. La donna, non avendo la possibilità di affrontare il lungo viaggio per Nuoro, non vede il figlio da due anni.  “Per punizione – si legge nella missiva – gli è stata tolta la cella singola a cui ha diritto e in seguito a una sua crisi è stato trattato in maniera disumana, nonostante fosse debilitato dalla prolungata astinenza dal cibo. Sono molto preoccupata per le sue condizioni”.
Sul caso è intervenuta anche l’Associazione Socialismo Diritti e Riforme.
“In venti anni di detenzione – sottolinea la presidente di Sdr Maria Grazia Caligaris – l’uomo, padre di due figlie e nonno di un nipotino, ha girato numerosi carceri della penisola senza mai usufruire di un permesso. Ristretto a Bad’e Carros dal gennaio 2010, nel luglio scorso, dopo incomprensioni per ottenere la cella singola per motivi psichiatrici e un computer per scrivere si è rivolto al DAP chiedendo il trasferimento in un istituto penitenziario ‘dove poter intraprendere un percorso professionale e didattico, tale da potermi dare un’ulteriore possibilità di diventare un cittadino degno e un uomo meritevole di stima’”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Carceri. Sdr: A Badu ‘e Carros detenuto siciliano in sciopero della fame da un mese. La denuncia pubblica della madre”


I commenti sono chiusi.