> 2011 gennaio 17 | ilMinuto

Archivio del giorno 17/01/2011

(Sardu) Is prus lígias in língua sarda de cida passada

(IlMinuto) – Casteddu, 17 de su mes”e gennàrgiu -

Polìgonu “Salto di Quirra”: “Su 65% de is pastoris maladius de cancru de su sànguni”. ‘Gettiamo le basi’: “A candu su monitoraggiu asuba de totu sa genti?”
(IlMinuto) – Casteddu, 4 de su mes”e gennàrgiu – Su demóniu donat is pingiadas e no is cobertoris. Nonostanti “su dópiu rolu de controllori e controllau fattu de is Fortzas Armadas, de su Ministeru de sa Difesa e de sa Nato” (…)

Cumpostu (Sni): solidariedadi a Morittu. “In su mes”e fiàrgiu un’atóbiu mannu de totus is indipendentistas”

(IlMinuto) – Casteddu, 3 de su mes”e gennàrgiu – “Naraus a totus is indipendentistas de no arrui in is trassas chi is animigus berus circant de fai imbentendi disamistadis fantasiosas e sciamadoras”. (…)

“Fuedhai e iscriri in sardu”. Cumentzat su cursu online de língua sarda

Continua a leggere ‘(Sardu) Is prus lígias in língua sarda de cida passada’

La legge e il corpo delle donne: a Cagliari assemblea e proiezione a 30 anni da “Processo per stupro”

Processo per stupro(IlMinuto) – Cagliari, 17 gennaio – Continua col dibattito “Trent’anni dopo Processo per stupro. Il corpo delle donne nella legislazione italiana”, la rassegna cinematografica “Femminile plurale”. All’appuntamento, che si terrà stasera a Cagliari nei locali di via Montesanto 28, parteciperanno Silvia Niccolai, docente di Diritto pubblico, e Marcella Pirrone, avvocato e consulente legale del Centro Antiviolenza e Casa delle Donne di Merano. L’incontro sarà seguito alle 20.30 dalla proiezione di “Processo per stupro” di Luciana Dordi, trasmesso dalla Rai nel 1979.
Continua a leggere ‘La legge e il corpo delle donne: a Cagliari assemblea e proiezione a 30 anni da “Processo per stupro”’

Carceri: in Parlamento la vicenda di Grazia Marine. Interrogazione di Rita Bernardini (Radicali)

(IlMinuto) – Cagliari, 17 gennaio – E’ approdata in Parlamento la vicenda di Grazia Marine, la donna di 74 anni reclusa nel carcere di Badu ‘e Carros, affetta da una lunga serie di malattie croniche e neanche in grado di camminare. La deputata radicale Rita Bernardini ha infatti presentato, dopo la segnalazione di Socialismo Diritti e Riforme, un’interrogazione ai Ministri della Giustizia Angelino Alfano e della Salute Ferruccio Fazio. Continua a leggere ‘Carceri: in Parlamento la vicenda di Grazia Marine. Interrogazione di Rita Bernardini (Radicali)’

Referendum: presentate a Olmedo le ragioni del SI contro il nucleare

(IlMinuto) – Cagliari, 17 gennaio – Va avanti la campagna del Comitato Sinonucle in vista del referendum della prossima primavera, quando i sardi saranno chiamati a rispondere al quesito: “Sei contrario all’installazione in Sardegna di centrali nucleari e siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate e preesistenti?”. Le ragioni del no all’atomo sono state presentate venerdì scorso a Olmedo, in un incontro con la partecipazione di cittadini ed esponenti di associazioni, movimenti e organizzazioni politiche. Attraverso l’esposizione di dati tecno-scientifici, il ricercatore del Cnr Nicola Culeddu (Prc), ha smentito il falso mito del calo del costo dell’energia elettrica attraverso il nucleare. Continua a leggere ‘Referendum: presentate a Olmedo le ragioni del SI contro il nucleare’

500mila tonnellate di rifiuti speciali nel porto di Oristano? Interrogazione di Madau

porto di Oristano(IlMinuto) – Cagliari, 17 gennaio –  “Apprendiamo a mezzo stampa che la società Portovesme Srl, del gruppo Glencore, avrebbe intenzione di utilizzare il porto di Oristano per scaricare le materie prime necessarie per il funzionamento dello stabilimento di Portovesme”. E’ quanto denuncia, con una interrogazione al presidente Massimiliano De Seneen, il consigliere provinciale de Sa Costituente Sebastian Madau. L’esponente dei Repubricanos dice no allo scarico di rifiuti speciali a Oristano. “Nel porto di Oristano – spiega il consigliere indipendentista – sarebbe possibile far attraccare navi da 30mila tonnellate, diversamente da quanto accade a Portovesme, dove ciò non è possibile. Le materie prime utilizzate dalla società Portovesme Srl sono i cosiddetti fumi d’acciaieria, veri e propri rifiuti speciali altamente inquinanti e pericolosi”. Continua a leggere ’500mila tonnellate di rifiuti speciali nel porto di Oristano? Interrogazione di Madau’