> 19 « maggio « 2011 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 19/05/2011

De sa Sardigna unu dilúviu de EJA contr’a su nucleari

vittoria sarda contro il referendum sul nucleare(Chistionis e Opinionis) – Casteddu, 19 de su mes’e maju – Is diris de sa Vardania in Teulada e in Quirra, sa grandu manifestada populari de su 26 de su mes’e martzu in Casteddu, is centinas de assembreas in totu su territóriu e is adesivus apicigaius in dógnia logu, e puru sa batalla  manna in Facebook. Is ativistas de su Cumitau Sinonucle chi cenàraba 13 de su mes’e maju, a is 19.30, ant serrau cun d-una pralladedda in pratza Gramsci, in Casteddu, sa campagna de su Cumitau etotu furiant scéti pagus dexinas, ma furiant segurus de sa bonesa e de sa calidadi de sa campagna referendaria. Sensatzioni cunfrimada de s’arrisurtau de is urnas: sàbudu e domínigu 15 e 16 de su mes’e maju pagu prus de 850milla sardus ant difatis frimmau su camminu a sa torrada de su nucleari narendi unu nono craru a su fàbbricu de centralis nuclearis e de depósitu po aremus radioativus in s’Ísula. Si sa destrossa de Fukushima at torrau a fai bivi a su mundu su bisu malu de su nucleari, acostendusì a su 98% de is EJA contr’a s’àtomu sa Sardigna donat unu messagiu senz’e torrada a s’umanidadi – narat su cordinadori de su Cumitau Sinonucle Bustianu Cumpostu – chi si ndi pesat de unu póbulu pitiu, chi tenit perou un’istória manna. Continua a leggere ‘De sa Sardigna unu dilúviu de EJA contr’a su nucleari’

Processo Portovesme srl. Domani a Cagliari sit in del comitato “Carlofortini preoccupati”

Cagliari tribunale(IlMinuto) – Cagliari, 19 maggio – Domani mattina a Cagliari si terrà il processo con rito abbreviato al responsabile del sistema gestione ambientale della Portovesme srl e alla responsabile della gestione rifiuti dello stesso stabilimento, accusati di aver sotterrato abusivamente diecimila metri cubi di scarti industriali – 15.000 tonnellate di rifiuti tossici e nocivi – nelle zone di Settimo San Pietro, Serramanna e sotto il manto stradale dell’ospedale Businco di Cagliari. In occasione del processo il comitato “Carlofortini preoccupati” ha organizzato un sit in “contro il colonialismo industriale” di fronte alla sede del Tribunale di Cagliari, in piazza Repubblica, alle 9.30.  Continua a leggere ‘Processo Portovesme srl. Domani a Cagliari sit in del comitato “Carlofortini preoccupati”’

Documento: “Il mercatino di Monserrato non corrisponde allo spirito di chi lo ha proposto” (13 maggio)

Sig. Sindaco del Comune di Monserrato
p.c. Ass. Att. Produttive
Consiglio Comunale

Gentili Sigg.

Prendendo atto della proposta di delibera N. 35 del 30/3/2011 avente per oggetto: l’istituzione di un mercatino dell’usato e delle opere del proprio ingegno,  noi sottoscritti , quali promotori di un comitato spontaneo per l’istituzione del mercatino medesimo desideriamo porre alla V/s attenzione alcune osservazioni.
1) Il mercatino così come viene concepito non  corrisponde allo spirito di quanto da noi proposto: esso doveva avere, a parere del comitato e dei cittadini che avevano firmato l’appello, il fine di offrire la possibilità ai disoccupati ed in primo luogo giovani disoccupati, pensionati al minimo, ma anche “artisti,” di esporre le opere del proprio ingegno o oggetti usati ciò comportava giocoforza il carattere di “occasionalità” ( anche per una singola esposizione). Carattere che viene a mancare nel caso in cui si pretende dagli interessati l’impegno ad esporre i loro prodotti in maniera assidua, addirittura per un intero anno. Facendo così venir meno il carattere  di turnazione. Continua a leggere ‘Documento: “Il mercatino di Monserrato non corrisponde allo spirito di chi lo ha proposto” (13 maggio)’

Nucleare. “Con la vittoria al referendum inizia percorso di sovranità e indipendenza”, aMpI ribatte alle affermazioni del Ministro Vito

aMpI sovranità e nucleare(IlMinuto) – Cagliari, 19 maggio – “Il popolo sardo è stanco di menzogne”. Così il direttivo nazionale di a Manca pro s’Indipendentzia commenta le affermazioni del Ministro per i rapporti con il Parlamento, Elio Vito, sulla vittoria dei Si – col 97,13% – nel referendum sul nucleare del 15 e del 16 maggio. Vito – spiega aMpI – “afferma che l’esito del referendum consultivo è significativo solo dell’atteggiamento della popolazione sarda e non della volontà dell’Italia e quindi ne dichiara l’illegittimità. Ma non è tutto. Il signor Ministro italiano dichiara con ignoranza e presunzione che in Sardigna non c’è stata una campagna informativa adeguata su ‘rischi’ e ‘prospettive’ che derivano dall’ospitare nella nostra terra, da sempre stuprata dall’Italia, le centrali nucleari e i depositi di scorie”. Continua a leggere ‘Nucleare. “Con la vittoria al referendum inizia percorso di sovranità e indipendenza”, aMpI ribatte alle affermazioni del Ministro Vito’

Militarizzazione. ProgReS Sassari: “No al radar all’Argentiera”

ProGres(IlMinuto) – Cagliari, 19 maggio – “Siamo solidali con i cittadini che con mezzi non violenti manifestano il loro dissenso alla realizzazione del nuovo sistema radar. Ancora una volta il popolo sardo dovrebbe subire una decisione su cui non e’ stato interpellato, che riguarda il suo territorio, la sua salute, il suo futuro”. Con queste parole ProgReS dice no alla costruzione del radar all’Argentiera, nel territorio del comune di Sassari. Continua a leggere ‘Militarizzazione. ProgReS Sassari: “No al radar all’Argentiera”’