> Caso Sairu: resistenza passiva contro lo sfratto di Angelo e Rosalba | ilMinuto

Caso Sairu: resistenza passiva contro lo sfratto di Angelo e Rosalba

(IlMinuto) – Cagliari, 20 luglio – E’ sempre più tesa e incerta la situazione a Terra Segada, nel territorio del comune di Carbonia. Nel momento in cui scriviamo (ore 12.10) sono infatti almeno 200 le persone che – sdraiate per terra – fanno resistenza passiva allo sfratto della famiglia Sairu dalla casa colonica e dai campi venduti all’asta a causa della legge regionale 44 del 1988, cioè a causa di guai causati dall’incompetenza dei politici sardi. Nei mesi scorsi la solidarietà attorno ad Angelo e Rosalba ha consentito di rinviare già di due volte lo sfratto. E già dalla notte di ieri è si è formato un nuovo presidio di solidarietà attorno alla casa.
“Le forze dell’ordine – racconta una testimone dei fatti su Facebook – prendono di peso le persone e le portano fuori dal recinto della casa. Nonostante gli sbarramenti ogni 50 metri e gli elicotteri che volano attorno alla casa, la gente continua ad arrivare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Caso Sairu: resistenza passiva contro lo sfratto di Angelo e Rosalba”


I commenti sono chiusi.