> Galsi, aMpI: “Ennesima operazione di colonizzazione della Sardegna” « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Galsi, aMpI: “Ennesima operazione di colonizzazione della Sardegna”

(IlMinuto) – Cagliari, 16 settembre – “Una ennesima rapina economica, ambientale e culturale che fa della terra sarda un’area di servizio funzionale al capitalismo italiano ed europeo, dal momento che una grossa parte del gas trasportato dal Galsi sarà di proprietà russa”. Così il Direttivo politico nazionale di a Manca pro s’Indipendentzia definisce il metanodotto Galsi in un documento ricco di dati diffuso nei giorni scorsi. Un “mostruoso cordone ombelicale” – spiega aMpI – che “attraverserà l’Isola per 272 chilometri”, da Porto Botte a Olbia. Un’operazione di propaganda sostenuta da Confindustria Sardegna considera il Galsi come una “opportunità storica” per lo sviluppo e il lavoro nell’Isola. Ma – precisa il documento della organizzazione della sinistra indipendentista – “di vero e tangibile ci sono solo i soprusi, gli attentati deliberati all’ambiente, al paesaggio, all’economia e alla cultura. Siamo di fronte all’ennesima operazione messa in atto dal colonialismo italiano per il proprio sviluppo e per quello dell’Europa a discapito della nostra terra destinata all’uso di condotta. Un’operazione che vede la Regione Autonoma della Sardegna e i politici italianisti complici dell’ennesimo atto di colonizzazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Risposte a “Galsi, aMpI: “Ennesima operazione di colonizzazione della Sardegna””


I commenti sono chiusi.