> 01 « ottobre « 2011 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 1/10/2011

“Pretendi de kistionai una sola varianti est a bocì sa lìngua nosta”. Intervista a Carlo Sulis

(IlMinuto) – Casteddu, 1 de su mesi de ledàminis – Atopu nou po “Ndi chistionaus impari”, sa fentana noa de “IlMinuto” chi chistionat de sa língua sarda e de sa política linguística. Custa cida sa redatzioni at intervistau a Carlo Sulis, furriadori de is líteras de Antoni Gramsci de s’italianu a su sardu e sustenidori de s’idea ca s’arrichesa de sa língua de s’Ísula siant is tantis variantis suas “bidda po bidda, bixinau po bixinau”.

Carlo Sulis furriadori de Gramsci in sardu: est unu impìnniu mannu e una bella responsabilidadi. Si contat cust’istória? Comenti est nàscia sa bidea de furriai is Cuadernus in língua sarda?
Naraus luegus ca deu apu furriau in sardu campidanesu scéti is 36 lìteras ki Gramsci at iscritu a sa mama. Apu bìviu 20 annus in Abas, sa bidda eundi Gramsci est nàsciu, e apu sempri bisau de dd’intendi kistionai su sardu mramiddesu. E, cun s’umilesa prus manna, apu tradùsiu is lìteras suas. Custu traballu dd’eus portai in is iscolas e si seus acataus ca is piciocus olint intendi kistionai de Gramsci, dd’òlinti connosci e ndi òlinti discuti.

Continua a leggere ‘“Pretendi de kistionai una sola varianti est a bocì sa lìngua nosta”. Intervista a Carlo Sulis’

“Neutrini più veloci della luce”. Il contributo del Crs4 all’esperimento che potrebbe rivoluzionare la fisica di Einstein

(IlMinuto) – Cagliari, 1 ottobre – “Se confermato, il risultato rivoluzionerà l’attuale concezione dell’universo”. Con queste parole il 22 settembre l’edizione online del Corriere della Sera ha commentato a caldo l’esito dell’esperimento “Cern Neutrino to Gran Sasso”, compiuto dal team di ricerca guidato da Antonio Ereditato. Secondo i dati registrati dal rilevatore Opera i neutrini – particelle elementari di massa da 100mila a 1 milione di volte inferiore rispetto a quella di un neutrone – lanciati dal Cern di Ginevra sino ai Laboratori del Gran Sasso avrebbero infatti superato la velocità della luce, mettendo in discussione la Teoria della Relatività ristretta di Albert Einstein. Alla progettazione del sistema che ha permesso la realizzazione dell’esperimento contribuì anche lo staff del Crs4, il centro di proprietà dell’ente pubblico Sardegna Ricerche. “Nel 2005 – si legge in una nota stampa diffusa dal Crs4 – i nostri ricercatori realizzarono per il Cern di Ginevra una simulazione numerica del ‘bersaglio di carbonio’ contro il quale viene indirizzato il fascio di protoni, necessario a generare i neutrini che vengono sparati da Ginevra sino al Gran Sasso”. Continua a leggere ‘“Neutrini più veloci della luce”. Il contributo del Crs4 all’esperimento che potrebbe rivoluzionare la fisica di Einstein’