> “Bruno è libero”. Giua (Cobas scuola): “Stato feroce con chi rivendica indipendenza” | ilMinuto

“Bruno è libero”. Giua (Cobas scuola): “Stato feroce con chi rivendica indipendenza”

(IlMinuto) – Cagliari, 22 novembre – “Immensa felicità per la riacquistata libertà”. Con queste parole Nicola Giua dei Cobas Sardegna commenta la sentenza di assoluzione di Bruno Bellomonte della Corte d’Assise di Roma. Da sei giorni Giua – affiancato da Antonello Tiddia e da altre persone – aveva cominciato uno sciopero della fame in solidarietà all’indipendentista presoneri di a Manca, interrotto dopo l’assoluzione di ieri. “Viene così smontato – scrive Giua – il teorema che accusava Bruno di preparare ‘qualcosa di grosso’ per il G8 de La Maddalena”. Come aMpI, anche Giua non dimentica Luigi Fallico, morto in carcere il 23 maggio 2011, e conclude: “Vi sarà tempo per discutere della ferocia con la quale vengono trattati da questo stato coloro che rivendicano diversità o, in questo caso, l’indipendenza della propria terra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a ““Bruno è libero”. Giua (Cobas scuola): “Stato feroce con chi rivendica indipendenza””


I commenti sono chiusi.