> 09 « novembre « 2011 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 9/11/2011

Caso Bellomonte: il 19 novembre sit in di protesta di fronte al Tribunale di Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari, 9 novembre – Riprende la mobilitazione in solidarietà a Bruno Bellomonte, dirigente di a Manca pro s’Indipendentzia da due anni e mezzo in galera sulla base di accuse mai dimostrate. A pochi giorni dalla conclusione del primo grado del processo prevista per fine mese, il Comitato Lavoratori pro Bellomonte ha organizzato un sit in per sabato 19 novembre alle 10.00, di fronte alla sede del Tribunale di Cagliari. Quello a Bellomonte – si legge in una nota stampa del Comitato – è un “processo col solo scopo di reprimere qualsiasi forma di dissenso e in primo luogo il dissenso nei confronti di uno stato colonialista”. Continua a leggere ‘Caso Bellomonte: il 19 novembre sit in di protesta di fronte al Tribunale di Cagliari’

Parcheggi a Quartu: bocciata la mozione Pd per il ritiro del Piano sosta

(IlMinuto) – Cagliari, 9 novembre – Il Consiglio comunale di Quartu Sant’Elena promuove il Piano sosta. Nella seduta di ieri l’assemblea ha infatti bocciato con 16 voti contrari, due astenuti e nove favorevoli la mozione del Pd presentata dall’ex sindaco Luigi Ruggeri per chiedere il ritiro del piano sui parcheggi. Un piano sosta che l’ex primo cittadino di Quartu ha definito “inutile” e dannoso per le tasche delle famiglie, criticando anche alcuni aspetti della impresa vincitrice della gara, la Aipa di Milano. Continua a leggere ‘Parcheggi a Quartu: bocciata la mozione Pd per il ritiro del Piano sosta’

Documento: sintesi risultati incontro Rettore Melis-gruppo studenti in decadenza (8 novembre 2011)

In seguito all’intervento dell’On. Salis, che ha dato luogo all’interpellanza del giorno 28 Ottobre 2011 di cui vi abbiamo dato conto e il cui testo è a disposizione di tutti, oggi si è tenuto un incontro fra un gruppo di studenti in decadenza e il Rettore Melis. Abbiamo chiesto delucidazioni al Rettore in merito a diverse questioni, che da oltre un anno non riuscivamo a comprendere o che venivano interpretate nelle più disparate maniere. I punti nodali sono i seguenti:

1- La valutazione di “studente attivo” verrà effettuata NON il 31 Dicembre 2011, bensì direttamente il 30 Aprile 2012. Per studente attivo s’intende colui il quale abbia sostenuto e SUPERATO almeno un esame negli ultimi due Anni Accademici, oppure colui che ne sosterrà e SUPERERA’ almeno uno entro il 30 Aprile. Questo punto verrà ulteriormente chiarito e messo agli atti il giorno 14 Novembre in sede di Consiglio del Senato Accademico.

Continua a leggere ‘Documento: sintesi risultati incontro Rettore Melis-gruppo studenti in decadenza (8 novembre 2011)’

Manifestazione 10 novembre: anche il Movimento Cinque Stelle e Sinistra Critica Sarda chiedono applicazione articolo 51

(IlMinuto) – Cagliari, 9 novembre – Crescono le adesioni alla manifestazione del “popolo sardo” per chiedere l’applicazione dell’articolo 51 dello Statuto. Alla protesta, in programma domani mattina a Cagliari, parteciperanno infatti anche il Movimento Cinque Stelle e Sinistra Critica Sarda. “Mentre le multinazionali lanciano nuovi aggressivi piani di sfruttamento (Galsi, chimica verde, esercitazioni militari ecc.) – scrive il coordinamento di Sinistra Critica Sarda – la parte più indifesa della nostra economia è sotto ricatto da parte delle banche ed è vessata da Equitalia. Soprusi come quelli subiti dalle famiglie Giordi, Sairu e Nassitti, cacciate […] dalle case di proprietà vendute all’asta, sono sempre più frequenti”. Continua a leggere ‘Manifestazione 10 novembre: anche il Movimento Cinque Stelle e Sinistra Critica Sarda chiedono applicazione articolo 51′

“Annullare il debito dello stato con le banche”. Ferrando a Cagliari per presentare la proposta del Pcl

(IlMinuto) – Cagliari, 9 novembre – Annullare il debito dello stato con le banche in modo da smettere di pagare interessi da strozzini agli speculatori e da avere molte risorse da investire nel lavoro, nell’istruzione, nello stato sociale. E’ questa la proposta del Partito comunista dei lavoratori per difendere gli interessi di lavoratori, studenti, precari, disoccupati e piccoli imprenditori e abbattere il debito. Un debito da 30mila euro a cittadino che secondo il Pcl è causato dalle spese militari, dalle grandi opere inutili, dai privilegi dei parlamentari, dai finanziamenti al Vaticano, dai regali alle banche e agli speculatori. Continua a leggere ‘“Annullare il debito dello stato con le banche”. Ferrando a Cagliari per presentare la proposta del Pcl’