> Processo Portovesme srl. L’accusa: “Analisi chimiche falsificate”. Nuovo sit in di fronte al Tribunale di Cagliari | ilMinuto

Processo Portovesme srl. L’accusa: “Analisi chimiche falsificate”. Nuovo sit in di fronte al Tribunale di Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari, 10 novembre – Si apre oggi nel Tribunale di Cagliari il secondo “troncone” del processo per il sotterramento abusivo di 10mila metri cubi di scarti industriali della Portovesme srl – 15mila tonnellate di rifiuti tossici e nocivi – nelle zone di Settimo San Pietro, Serramanna e sotto il manto stradale dell’ospedale cagliaritano Businco. Tra gli imputati anche il coordinatore dell’area di analisi chimiche del laboratorio Tecnochem, accusato di avere falsificato alcune analisi. In occasione dell’udienza si terrà un sit in di fronte all’ingresso del Tribunale organizzato come sempre dal comitato Carlofortini preoccupati. “Noi – si legge in una nota – non abbiamo bisogno della prova provata, non ci serve la conferma o l’ammissione di colpa perché la verità la vediamo, la viviamo ogni giorno sulla nostra pelle e la leggiamo nelle statistiche che parlano di morti e malattie. Il popolo sardo non può e non deve rimanere impassibile di fronte a questo scempio ambientale”. La protesta proseguirà il 15 novembre, data fissata per la sentenza del primo “troncone” del processo Portovesme srl, con un nuovo sit in di fronte al Tribunale di Cagliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Processo Portovesme srl. L’accusa: “Analisi chimiche falsificate”. Nuovo sit in di fronte al Tribunale di Cagliari”


I commenti sono chiusi.