> Detenuto cagliaritano in gravi condizioni di salute. Sdr “la pena detentiva in una tortura fisica psicologica” | ilMinuto

Detenuto cagliaritano in gravi condizioni di salute. Sdr “la pena detentiva in una tortura fisica psicologica”

(IlMinuto) – Cagliari, 9 maggio – S.I., detenuto cagliaritano malato di Aids e attualmente ricoverato in condizioni gravissime nel Centro Diagnostico Terapeutico della Casa Circondariale di Buoncammino, lancia un nuovo appello attraverso l’associazione Socialismo Diritti e Riforme. La situazione del carcerato – spiega Maria Grazia Caligaris presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme – “sta trasformando la pena detentiva in una tortura fisica psicologica”. “La vita all’interno di una struttura penitenziaria vetusta e sovraffollata – prosegue Caligaris – costituisce di per sé motivo di afflizione. Quando le condizioni di salute sono compromesse, come nel caso di una malattia grave come l’Aids, la permanenza provoca un profondo disagio”. Il detenuto, che lo scorso febbraio ha presentato istanza di differimento della pena al Tribunale di Sorveglianza di Cagliari, senza peraltro avere nessuna risposta, non è infatti più in grado di badare a se stesso.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Detenuto cagliaritano in gravi condizioni di salute. Sdr “la pena detentiva in una tortura fisica psicologica””


I commenti sono chiusi.