> Friulano nelle scuole. Su Comitadu: “Sardegna soffocata dal disinteresse e contrarietà della casta politica italianista” | ilMinuto

Friulano nelle scuole. Su Comitadu: “Sardegna soffocata dal disinteresse e contrarietà della casta politica italianista”

(IlMinuto) – Cagliari, 12 giugno – Dal mese di settembre gli studenti friulani potranno studiare a scuola anche la loro lingua. L’insegnamento del friulano, infatti, entrerà come materia inserita nell’orario curricolare. Si partirà nell’anno scolastico 2012-2013 con l’inserimento della lingua nelle scuole dell’infanzia e nella scuola primaria, e si proseguirà nell’anno scolastico successivo con le scuole secondarie di I grado. Su Comitadu pro sa limba sarda si felicita dell’ottimo risultato. “Questo successo – si legge in nota nota stampa de su Comitadu – dovuto all’opera del Movimento linguistico friulano in tutti questi anni e che ha trovato ascolto e sostegno nei partiti politici e nel Governo della Regione Friuli, fa risaltare i ritardi, le omissioni e le contrarietà presenti in Sardegna nei riguardi dell’insegnamento della lingua sarda nelle scuole”. Di contro, nell’isola “è presente e attivissimo un Partito trasversale contro la lingua sarda, evidenziato per esempio dai recenti episodi di rifiuto di insegnare la lingua sarda in maniera curricolare dell’Università di Sassari tanto da rinunciare ai lauti finanziamenti triennali regionali che sono andati in perenzione, cioè perduti”. Tuttavia, nonostante gli ostacoli, Su Comitadu pro sa limba non blocca, ma rafforza la sua opera di denuncia in difesa della lingua dei sardi.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Friulano nelle scuole. Su Comitadu: “Sardegna soffocata dal disinteresse e contrarietà della casta politica italianista””


I commenti sono chiusi.