> 2012 luglio 03 | ilMinuto

Archivio del giorno 3/07/2012

Salta la firma della Regione sull’accordo di programma ciclabilità nell’area vasta di Cagliari. L’Associazione Città Ciclabile: “vigileremo affinché l’accordo venga firmato”

(IlMinuto) – Cagliari, 3 luglio – “Che fine ha fatto l’accordo di programma sulla ciclabilità dell’area vasta di Cagliari?” E’ quanto domanda l’associazione Città Ciclabile all’assessore La Spisa in merito ai progetti presentati dai 16 comuni dell’area vasta di Cagliari sulla ciclabilità. Dopo mesi di rinvii, infatti, la Ras inserisce nell’ordine del giorno della giunta del 26 giugno scorso, l’approvazione dell’accordo di programma che avvrebbe trasferito gli importi stanziati (fondi Europei Por 2006-2013) dalla Regione ai comuni. Un accordo che infine non è stato firmato, nonostante l’assessore al Bilancio stesso, il 30 aprile scorso avesse definito urgente la delibera che si sarebbe dovuta firmare nei giorni successivi. Continua a leggere ‘Salta la firma della Regione sull’accordo di programma ciclabilità nell’area vasta di Cagliari. L’Associazione Città Ciclabile: “vigileremo affinché l’accordo venga firmato”’

Eventi. Ritorna a Bacu Abis la Sagra de is malloreddus e della carne di pecora

(IlMinuto) – Cagliari, 3 luglio – Anche quest’anno il 4 agosto Bacu Abis ricorderà Santa Barbara, patrona del paese, con la sagra dei malloreddus e della carne di pecora che darà inizio ai festeggiamenti. Sarà il comitato in onore della santa patrona dei minatori a dare il benevenuto agli ospiti offrendo loro un piatto di malloreddus con carne di pecora al sugo. Continua a leggere ‘Eventi. Ritorna a Bacu Abis la Sagra de is malloreddus e della carne di pecora’

Militarizzazione. Cao (Gettiamo le basi): “Non ingoieremo il boccone avvelenato dei poteri forti”

(IlMinuto) – Cagliari, 3 luglio – “La Sardegna e i diritti del popolo sardo non sono merce da baratto”. E’ quanto afferma con una lunga nota stampa il Comitato Gettiamo le basi. La portavoce del Comitato, Mariella Cao, denuncia il “boccone avvelenato” che i “poteri forti” vorrebbero fare ingoiare ai sardi con la complicità dei parlamentari eletti nell’Isola. “I furbetti in Parlamento in coro bipartisan invocano la necessità di ‘risposte forti e tempestive’ – sostiene Cao – e strumentalizzano ‘le criticità emerse dall’inchiesta giudiziaria’ per propagandare e accelerare la ‘svolta storica’ messa a punto da tempo”. ”I poteri forti (politico, militare, industriale ) – spiega la portavoce – mandano avanti con il ruolo d’imbonitori i servizievoli sardi mascherati da liberatori della Sardegna dal giogo militare capitanati dal senatore Scanu, Pd […]. Lo sbandierato processo di ‘riduzione, razionalizzazione, riqualificazione’ non consiste nella liberazione della terra e del mare di Sardegna dalla schiavitù militare. I poligoni di Teulada e Capo Frasca formeranno un tutt’uno con il poligono Salto di Quirra saldato da una nuova fascia di cielo militarizzato”.  Continua a leggere ‘Militarizzazione. Cao (Gettiamo le basi): “Non ingoieremo il boccone avvelenato dei poteri forti”’

No al ridimensionamento scolastico. Venerdì sit-in davanti all’Assessorato della Pubblica Istruzione

(IlMinuto) – Cagliari, 3 luglio – Sono stati diversi i tagli all’organico subiti negli ultimi anni dalla scuola sarda, ma l’ultimo colpo mortale dato all’istruzione isolana è stato inferto dal piano regionale di dimensionamento della rete scolastica voluto dalla Regione Autonoma della Sardegna. La Ras e l’assessore alla Pubblica Istruzione – denunciano i Precari Scuola Cagliari con una nota stampa – “continuano ad ignorare le richieste di incontro da parte dei sindacati, e continuano nella loro opera di smembramento delle autonomie scolastiche, ridotte di svariate decine”. Ciò che affligge maggiormente il personale della scuola “è che in pochi anni la qualità dell’offerta formativa è peggiorata, a causa dei tagli all’organico ma anche a causa dell’aumento degli alunni per classe. A questo si aggiunge – precisano i precari dell’istruzione – l’inadeguatezza degli interventi da parte della Regione Sardegna a tutela e salvaguardia della nostra rete scolastica e della formazione”. Il Piano di dimensionamento, considerato illegittimo dalla Corte Costituzionale, non è stato impugnato dalla Ras. Continua a leggere ‘No al ridimensionamento scolastico. Venerdì sit-in davanti all’Assessorato della Pubblica Istruzione’