> Carceri. Trudu al Dap: “Trasferitemi in Sardegna” | ilMinuto

Carceri. Trudu al Dap: “Trasferitemi in Sardegna”

(IlMinuto) – Cagliari, 18 luglio – “Il mancato rispetto del principio della territorialità della pena costituisce un fattore discriminante per i detenuti sardi. Penalizza affettivamente le loro famiglie, impone un dispendio di energie fisiche e un peso economico non indifferente”. E’ quanto afferma in una nota stampa Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme, ricordando il caso dell’ergastolano Mario Trudu, in carcere da 32 anni. “E’ assurdo – sottolinea Caligaris – che dopo 8 anni di continue richieste, non abbia ancora avuto esito positivo il suo trasferimento in una struttura penitenziaria dell’isola, in particolare a Nuoro”. Trudu si trova infatti nella Casa di Reclusione di Spoleto. “Risulta poi inspiegabile – prosegue la nota – l’accanimento verso alcuni cittadini privati della libertà a cui non sembra siano riservati trattamenti ispirati all’umanità come recita l’articolo 27 della Costituzione”.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Carceri. Trudu al Dap: “Trasferitemi in Sardegna””


I commenti sono chiusi.