> I giudici della Cassazione: “Il sardo non è una vera lingua, è solamente un dialetto”. aMpI: “gravissimo attacco alla lingua del popolo sardo” | ilMinuto

I giudici della Cassazione: “Il sardo non è una vera lingua, è solamente un dialetto”. aMpI: “gravissimo attacco alla lingua del popolo sardo”

(IlMinuto) – Cagliari, 23 luglio – Non si ferma l’attacco dell’Italia alla lingua sarda. Dopo la ratifica alla Carta europea delle lingue, la cancellazione del sardo dalla spendig review, la scorsa settimana è arrivata anche una sentenza della Corte di Cassazione in cui si afferma che il sardo non è una lingua ma un dialetto, chiaramente un dialetto della lingua italiana. Tuttavia è l’articolo 6 della stessa Costituzione italiana ad affermare che “La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche”. Ma non è tutto, perché a esecuzione dell’art 6, l’art. 2 della legge 15 Dicembre 1999 n. 482, recita: “In attuazione dell’articolo 6 della Costituzione e in armonia con i principi generali stabiliti dagli organismi europei e internazionali, la Repubblica tutela la lingua e la cultura delle popolazioni albanesi, catalane, germaniche, greche, slovene e croate e di quelle parlanti il francese, il franco-provenzale, il friulano, il ladino, l’occitano e il sardo”. Proprio il sardo è stato riconosciuto anche dalla Regione Autonoma della Sardegna con legge regionale del 15 ottobre 1997 n. 26 nel relativo regolamento esecutivo Dpr n. 345 del 2 maggio 2001. Qualcosa dunque non quadra. E’ possibile che i giudici della Corte di Cassazione non conoscano le leggi del loro stesso stato? Oppure ci troviamo davanti a un tentativo di cancellazione della nostra lingua? Secondo gli indipendentisti di a Manca pro s’Indipendentzia quello della Corte di Cassazione italiana è un “gravissimo attacco alla lingua del popolo sardo ed il tentativo di svalorizzarne il ricco ed antichissimo patrimonio culturale”. “Ci teniamo a precisare – prosegue la nota stampa firmata dalla sinistra indipendentista – che la lingua sarda veniva utilizzata per scrivere leggi, testi letterari e per comunicare con tutte le civiltà del Mediterraneo […] ben prima della nascita dello stato italiano, della Cassazione e della stessa lingua italiana”.

S.P.

Fotografia di aldoaldoz. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “I giudici della Cassazione: “Il sardo non è una vera lingua, è solamente un dialetto”. aMpI: “gravissimo attacco alla lingua del popolo sardo””


I commenti sono chiusi.