> La Ras grande assente all’incontro sul “Distretto produttivo della Pesca e sulla valorizzazione del pescato nel bacino del Mediterraneo” Slow Sea Land | ilMinuto

La Ras grande assente all’incontro sul “Distretto produttivo della Pesca e sulla valorizzazione del pescato nel bacino del Mediterraneo” Slow Sea Land

(IlMinuto) – Cagliari, 12 luglio – L’8, il 9 e il 10 giugno scorsi si è svolto a Mazara del Vallo Slow Sea Land, un incontro sul Distretto produttivo della Pesca e sulla valorizzazione del pescato nel bacino del Mediterraneo. L’evento, di carattere internazionale, ha visto la partecipazione di soggetti pubblici, privati e scientifici di tutti gli Stati che si affacciano nel bacino mediterraneo, dei Paesi del Nord Africa, di quelli della fascia sub-Sahariana, del Medio Oriente, della Turchia e del Mozambico, ma anche di diverse regioni italiane. “Un’opportunità di confronto tra i Paesi del Mediterraneo – precisa il consigliere indipendentista Claudia Zuncheddu – che si contraddistinguono in quanto eccellenze sul piano delle produzioni della filiera ittica”. Un momento di dialogo importante, dunque, che ha visto la pesante assenza della Regione Autonoma della Sardegna. In merito,la Ras ha manifestato – spiega in data 10 luglio la Zuncheddu in un’interrogazione con richiesta di risposta scritta – “totale disinteresse su un tema che dovrebbe essere di prioritaria importanza nel contesto dello sviluppo e della conservazione delle risorse naturali della nostra isola”. La partecipazione dell’ente, infatti, “era non solo necessaria, ma dovuta soprattutto alla luce del ‘caos’, anche normativo, che si registra a tutt’oggi nel settore della pesca in Sardegna: si pensi ad esempio – prosegue il consigliere di SardignaLibera – alle criticità che anno dopo anno penalizzano il distretto del tonno, in particolare quello Rosso; al blocco delle concessioni demaniali; all’assenza di iniziative che mirino alla valorizzazione delle professionalità scientifiche del settore; alla gestione delle Lagune e alla tutela e alla conservazione delle specie e delle risorse ittiche, soprattutto quelle mediterranee ed esclusivamente locali che popolano i nostri mari”. La Regione Sardegna con la sua assenza si dimostra quindi incapace di portare avanti iniziative il cui obbiettivo principale dovrebbe essere la valorizzazione e la tutela del comparto ittico. Di fronte alle mancanze dei rappresentanti delle istituzioni sarde, la Zuncheddu chiede all’Assessore alla Agricoltura e alla Riforma Agropastorale “quali siano stati i motivi che hanno impedito la [...] partecipazione all’evento organizzato a Mazara del Vallo” e “se non ritenga grave l’assenza della Ras all’interno dell’Osservatorio del Mediterraneo, nato al termine della manifestazione in oggetto e del quale fanno parte altre regioni italiane”.

S.P.

Fotografia di soyalexreyes fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “La Ras grande assente all’incontro sul “Distretto produttivo della Pesca e sulla valorizzazione del pescato nel bacino del Mediterraneo” Slow Sea Land”


I commenti sono chiusi.