> 2012 ottobre 29 | ilMinuto

Archivio del giorno 29/10/2012

Corongiu versus Magris e Corriere della Sera

“L’Europa deve copiare dall’Italia”. La discutibile ricetta neonazionalista di Claudio Magris e del Corriere della Sera contro la crisi e contro gli indipendentismi”
di Giuseppe Corongiu

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – Gli intellettuali italiani quando si occupano di identità e autonomie (per non parlare di nazionalità interne) danno il peggio di loro stessi. Il milieu intellettuale della Repubblica Italiana, negli ultimi decenni, è diventato talmente neonazionalista e centralista da assimilare il suo modello antidemocratico e autoritario fino a ricomprendere grottescamente, in questo modello interpretativo, l’Europa e il mondo intero. Ci sono cantori di questa way of life italiana che hanno sempre a disposizione le prime pagine dei giornali più importanti. L’incompetenza e il fanatismo statalista la fanno da padroni. In fondo anche il leghismo è stato, nei fatti, una declinazione strabica di questo pensiero. Gli occhiali monoculari con i quali si analizza la realtà provinciale vengono impiegati anche per interpretare dimensioni etnolinguistiche e nazionalitarie polimorfiche, rifiutate in Italia, che sfuggono quindi al loro visus. Spesso questi corifei dell’Italia non capiscono il mondo che descrivono, non riescono proprio a “comprenderlo” in senso figurato, a circoscriverlo dentro uno schema conoscitivo. E dunque le loro proposte politiche, per quanto confezionate con mestiere, sono al limite del delirio. Il recinto ideologico che hanno costruito per reggere la baracca neoitalica li limita. Per molti maître à penser è infatti impossibile commentare ciò che capita in Europa e nel Mondo senza proiettare ubbie, limiti e fantasmi di un’Italia chiusa alle specialità etnolinguistiche e asfittica per la mancata tutela dei diritti civili. Il virus sembra contagiare anche intellettuali di rango, non del tutto estranei alla conoscenza della cultura europea. Ultimo degli esempi di questo tipo, Claudio Magris sulla prima pagina del Corriere della Sera di martedì 23 ottobre scorso, con una riflessione scoordinata, lunga, confusa, ma molto significativa. Continua a leggere ‘Corongiu versus Magris e Corriere della Sera’

Consulta rivoluzionaria: aspettando il 7 Novembre

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – Da nord a sud passando per il centro, paese per paese il popolo sardo risponde alla chiamata preparatoria in vista della grande Assemblea generale del Popolo sardo, fissata per il prossimo 7 novembre e organizzata dalla Consulta Rivoluzionaria per chiedere le dimissioni della classe politica di maggioranza e opposizione, artefice del collasso della Sardegna. Discutere con pastori, agricoltori, operai, artigiani, commercianti, piccoli imprenditori, studenti, disoccupati e mettersi al servizio del popolo lavoratore sardo. E’ questo lo scopo che anima il progetto di riscatto economico, sociale e culturale della Consulta, nata dalla grave situazione di crisi che colpisce l’isola. Dialogo e ascolto reciproco e un unico obiettivo: superare i problemi comuni. Continua a leggere ‘Consulta rivoluzionaria: aspettando il 7 Novembre’

Sviluppare attività economiche e sinergie nel territorio: la proposta di Sardegna Filieracorta

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – In un momento in cui la crisi economica ha indebolito prima di tutto la capacità di acquisto delle famiglie, accorciare i passaggi del sistema di distribuzione tradizionale, quali confezionamento, imballaggio e trasporto – procedure che comportano inquinamento e sovrapprezzo – e avere l’opportunità di un confronto diretto con il produttore che riesce a vendere prodotti unici, aventi come caratteristiche peculiari il trattamento esclusivamente biologico, il legame con il territorio, il rispetto dell’ambiente, la sicurezza che il prodotto arrivi sulle tavole direttamente dai campi e i costi più che ragionevoli, non è un sogno. Siamo davanti alla realtà della “filiera corta”, che, nel quadro dell’attuale crisi che investe la Sardegna, sembra essere la strada del benessere e del risparmio. Accorciare i passaggi e ridurre le intermediazioni, infatti, consente agli agricoltori di recuperare valore aggiunto e dare una mano anche all’economia locale e alla valorizzazione del territorio. Il tutto donando benessere alle comunità. Ma è possibile mettere in moto subito e senza aggravi di costo le piccole economie agricole locali? La risposta ce la fornisce l’associazione dei consumatori Sardegna Filieracorta, che con una proposta alle amministrazioni pubbliche dell’isola, invita gli amministratori ad “orientare una voce dell’aiuto economico – che deriva dai finanziamenti degli Interventi Socio Assistenziali in favore delle famiglie sarde disagiate, per la fruizione di servizi essenziali quali pagamento di affitti, bollette di energia elettrica, gas, acqua, spese alimentari”. Continua a leggere ‘Sviluppare attività economiche e sinergie nel territorio: la proposta di Sardegna Filieracorta’

A Rusó Sala Koperdraat e a Dr. Drer & Crc Posse il Premio Pino Piras

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – Con il brano “La Meva Terra” la cantautrice catalana Rusó Sala Koperdraat vince la V edizione del Premio Pino Piras, organizzato dalle associazioni culturali Cabirol e Chichimeca con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione Banco di Sardegna e il patrocinio del Comune di Alghero. Nella sezione dedicata alle lingue minoritarie vincitore è il brano “Su Sardu Alfabetu” del famoso gruppo sardo Dr. Drer & Crc Posse. Nato nel 1991, con cinque dischi alle spalle, il gruppo cagliaritano porta a casa un altro successo, che segue quello che nel settembre 2009 lo ha visto sul podio Suns di Udine e nell’ottobre seguente su quello del Liet International Festival di Musica delle Lingue Minoritarie. In programma per il 10 novembre prossimo, nei locali del Teatro Civico di Alghero, il Premio Pino Piras è un contenitore di ritmi ed esperienze culturali musicali differenti, che, grazie alla collaborazione con la Società Umanitaria di Alghero prevede anche una rassegna di video fissata per la serata di venerdì 9 novembre. Continua a leggere ‘A Rusó Sala Koperdraat e a Dr. Drer & Crc Posse il Premio Pino Piras’

Il Governo aumenta di un anno l’età pensionabile dei minatori. Cgil sarda: “Sconcertante”

(IlMinuto) – Cagliari, 29 ottobre – “E’ sconcertante la decisione del Consiglio dei ministri che prevede l’allungamento di un anno dell’età pensionabile dei minatori, una scelta che dimostra, ancora una volta, che questo governo, anziché proporre soluzioni percorribili alla crisi, se la prende con i più deboli”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil sarda, Enzo Costa, commentando la decisione del Governo. Continua a leggere ‘Il Governo aumenta di un anno l’età pensionabile dei minatori. Cgil sarda: “Sconcertante”’