> “No al termodinamico a Campu Giavesu”. Una petizione denuncia i rischi del progetto, quasi 500 firme raccolte | ilMinuto

“No al termodinamico a Campu Giavesu”. Una petizione denuncia i rischi del progetto, quasi 500 firme raccolte

(IlMinuto) – Cagliari, 6 novembre – Cresce l’opposizione alla realizzazione del grande progetto termodinamico da parte di Energogreen Renewables srl nella piana di Campu Giavesu. Sono infatti già 467 le firme raccolte a sostegno della petizione on line contro il progetto che – sostengono i promotori – “potrebbe devastare per sempre il territorio di Cossoine e Giave”. “Una decisione così importante – si legge nella petizione – non deve riguardare soltanto i pochi proprietari dei terreni coinvolti”. Secondo i firmatari i paesi coinvolti perderebbero infatti la possibilità di sfruttare la pianura per fini agricoli e pastorali e sarebbe a rischio l’approvvigionamento idrico di Cossoine. La petizione denuncia inoltre i rischi legati alla realizzazione della centrale a biomasse che dovrebbe affiancare l’impianto termodinamico. I promotori della petizione lanciano quindi un appello a firmare per “non lasciare alle generazioni future in eredità un panorama di specchi e parabole incandescenti, una pianura devastata […] da tonnellate di materiali difficili da smaltire, un territorio, in un modo o nell’altro, inquinato”.

Fotografia di Shyla Lunch. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a ““No al termodinamico a Campu Giavesu”. Una petizione denuncia i rischi del progetto, quasi 500 firme raccolte”


I commenti sono chiusi.