> 2012 novembre 16 | ilMinuto

Archivio del giorno 16/11/2012

Lezione 1: appunti sull’inno e l’Unità d’Italia

Lezione per il 17 marzo 2013: appunti sull’Inno e sull’Unità d’Italia da parte di un insegnante sardo. Quasi un pamphlet. (1/2)
di Giuseppe Corongiu

(IlMinuto) – Cagliari, 16 novembre – Cari allievi, dobbiamo essere grati al nostro Parlamento italiano che il 9 novembre scorso ha approvato una legge che ci consente nella giornata di oggi di cantare l’Inno di Mameli e di fare una riflessione sull’unità nazionale. Anzi, veramente ce lo impone, ma, si sa, i dettagli indeboliscono le tesi, quindi facciamo finta che sia una libera scelta. Siamo tutti riuniti in quest’aula: proviamo solo per un attimo a pensare veramente a questa unità nazionale. Che cos’è, com’è nata, cosa ha prodotto, che mali ha portato, quali benefici e a chi. E’ giusta, non lo è; è intoccabile, non lo è; è una scelta definitiva o non lo è. Gli Stati-Nazione sono contratti sociali come vuole la parte più liberale della filosofia europea o sono vincoli quasi religiosi che ci legano immantinente come vuole la vulgata nazionalista? Un contratto può essere anche sciolto, un legame semi-divino, si sa, no. La devozione alla Stato–Nazione è la nuova forma di assolutismo contemporaneo. Una dittatura di apparati indottrinati. il pensiero è debole, ma gli apparati forti. E purtroppo la democrazia non tempera abbastanza questa nuova forma di tirannia, incrinata invece dal gioco del libero mercato che mette in luce le dittature del futuro: quelle finanziario – speculative. Se lo Stato-Nazione è una religione, noi siamo solo anime devote che debbono obbedire al clero. Giusto? Continua a leggere ‘Lezione 1: appunti sull’inno e l’Unità d’Italia’

Serbariu: pane e sangue. La lettura di a Manca pro s’Indipendentzia

(IlMinuto) – Cagliari, 16 novembre – Erano lavoratori che reclamavano i loro diritti quelli scesi in campo il 13 novembre scorso nel Sulcis. Lavoratori che hanno manifestato contro la solita minestra riscaldata offerta loro dalle istituzioni. Uomini, donne e giovani che volevano riprendersi una dignità calpestata da più parti e in più occasioni. Teatro del legittimo dissenso la miniera di Serbariu, luogo in cui erano attesi i ministri Passera e Barca, il sottosegretario De Vincenti, i rappresentanti delle istituzioni locali e i sindacalisti dell’Alcoa. Un incontro che ha lasciato l’amaro in bocca. I reportage divulgati sul web in questi ultimi due giorni, infatti, ci mostrano una realtà cruda e sempre più priva di democrazia e rispetto dei diritti. “Gli operai hanno bloccato come atto dimostrativo, i due ingressi alla miniera – racconta attraverso una nota stampa una delegazione di a Manca pro s’Indipendentzia – e subito sono partite le violente cariche della polizia: manganellate e lacrimogeni sulla folla inerme [...]. Continua a leggere ‘Serbariu: pane e sangue. La lettura di a Manca pro s’Indipendentzia’

Arrivano i corsi sulla multifunzionalità dell’impresa agricola

(IlMinuto) – Cagliari, 16 novembre – Prenderanno il via a partire da fine novembre i tre corsi su “La multifunzionalità dell’impresa agricola: allevamenti alternativi e piccole produzioni aziendali”, che coinvolgeranno i territori della Gallura, della Barbagia e del Parteolla. Le lezioni, organizzate dall’Agenzia Laore Sardegna, sono rivolte ai titolari delle aziende agricole e zootecniche, aziende agrituristiche, fattorie didattiche della Sardegna e affronteranno temi inerenti il recupero delle capacità produttive delle imprese isolane, offrendo ai titolari – si legge in una nota – “un’opportunità di acquisire competenze e conoscenze specifiche per diversificare i prodotti aziendali e consentire loro di integrare il reddito”. Continua a leggere ‘Arrivano i corsi sulla multifunzionalità dell’impresa agricola’

Bambini e lingua sarda

(IlMinuto) – Cagliari, 16 novembre – Educare i bambini alla lingua sarda. Con questo scopo l’Ufficio lingua sarda della Provincia di Nuoro, in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Barbagia Mandrolisai, organizza per oggi a partire dalle 16.00, nella biblioteca di Meana Sardo, un laboratorio di lettura animata in lingua sarda per bambini dai 5 ai 10 anni. Continua a leggere ‘Bambini e lingua sarda’

Documento: Lettera di un operaio Carbosulcis al sindaco Casti

Caro Sindaco ,

del comune di Carbonia le scrivo in base alle sue dichiarazioni sui fatti di martedi 13 , “Condanno fermamente gli atti di violenza”. Quindi condanna gli scontri che si sono avuti tra le lavoratrici,i lavoratori, i cassintegrati , i disoccupati e gli studenti con le forze dell’ordine. Questo nella vecchia miniera di Serbariu di Carbonia, in concomitanza con la venuta nel Sulcis dei ministri Passera e Barca. Per Passera e i suoi compari la disoccupazione, lo smantellamento dell’apparato produttivo, la precarietà non sono affatto una priorità: sono soltanto i soliti indecenti argomenti di recitazione tipici di chi va a rendere visita a un ammalato che si desidera spacciato: una passerella in abito di circostanza con le più fantasiose promesse di guarigione. In realtà si occupano di debito pubblico, di spread, di liquidità delle banche, di scudi salva-stati, di fiscal compact, di pareggio di bilancio e di spending review, ma nell’interesse di chi ne è responsabile piuttosto che nell’interesse di chi ne è vittima: cioè nell’interesse del mercato finanziario e nella cura delle sue convulsioni. Continua a leggere ‘Documento: Lettera di un operaio Carbosulcis al sindaco Casti’