> Istruzione: interventi per l’educazione allo sviluppo della cittadinanza mondiale | ilMinuto

Istruzione: interventi per l’educazione allo sviluppo della cittadinanza mondiale

(IlMinuto) – Cagliari, 6 dicembre – Mancano ancora pochi giorni alla scadenza della presentazione delle proposte progettuali finalizzate a promuovere azioni di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della Sardegna sui temi dell’educazione allo sviluppo e della cittadinanza mondiale. L’avviso della Presidenza della Regione è rivolto alle associazioni di volontariato iscritte nel settore cooperazione internazionale del registro del volontariato e alle organizzazioni non governative riconosciute dal Ministero degli affari esteri operanti nel territorio dell’isola. Diverse le tematiche d’interesse, dalla cultura della pace alla convivenza pacifica fra popoli ed individui, dalla promozione dei diritti umani al rifiuto della guerra come mezzo di risoluzione dei conflitti, dalla multiculturalità all’integrazione interetnica e interreligiosa e al rispetto delle diversità; e ancora: la democrazia partecipativa, la legalità, l’accoglienza, la condivisione, lo sviluppo umano, quello sostenibile, l’acqua e il clima. Le proposte progettuali dovranno pervenire entro le 13.00 del 14 dicembre 2012 all’indirizzo “Regione Autonoma della Sardegna – Presidenza della Regione – Servizio Affari Internazionali, viale Trento, 69, – 09123 Cagliari”. Esse dovranno prevedere percorsi e laboratori didattici che utilizzino metodologie partecipative sia in fase di progettazione che di attuazione e che si avvalgano di tecniche, procedure e strumenti multimediali, editoriali, audiovisivi idonei al raggiungimento degli obiettivi programmati; azioni di comunicazione finalizzate a comunicare e diffondere la conoscenza del progetto e i suoi risultati e infine un minimo tre seminari residenziali gratuiti destinati ad almeno 20 insegnanti.

S.P.

Fotografia di Daviniodus. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Istruzione: interventi per l’educazione allo sviluppo della cittadinanza mondiale”


I commenti sono chiusi.