> 2013 febbraio | ilMinuto

Archivio di febbraio 2013

Ritorna Soberania, il giornale della sinistra indipendentista sarda. Ne parliamo con Pier Franco Devias

(IlMinuto) – Cagliari, 27 febbraio – Soberania, il giornale della sinistra indipendentista riprende vita dopo anni di assenza proponendosi al lettore non solo come organo di informazione. Lo stesso uso del sardo nella stesura di una parte degli articoli testimonia l’impegno della redazione nella battaglia in favore della lingua nazionale. Un impegno, dunque, orientato anche sulla formazione. Oggi la Redazione de IlMinuto ha intervistato Pier Franco Devias, del Direttivo politico nazionale di a Manca pro d’Indipendentzia, tra i fondatori di Soberania.

Soberania è un progetto che ha già una storia alle sue spalle e che oggi riprende a vivere dopo diversi anni di silenzio. Quali gli obiettivi?

Soberania è nato nel 2003 come foglio dell’organizzazione della sinistra indipendentista sarda A Manca pro s’Indipendentzia, e ha avuto una pausa in seguito agli attacchi della repressione italiana che hanno costretto diversi militanti a farsi carico di altri impegni più urgenti. Tuttavia non è morta, era solo “congelata”, ed ora riprende con grande vigore. Il suo scopo, di ieri come di oggi, è racchiuso in tre parole d’ordine: fare informazione, fare formazione, fare propaganda. Ci siamo sempre proposti di costruire vera informazione, abbiamo sempre diffidato del concetto di “controinformazione”, che a parer nostro è un concetto tanto affascinante nel nome quanto fuorviante nel significato: o c’è informazione o non c’è. Davanti a chi inganna, censura, mente, noi facciamo informazione, fedeli alla convinzione che “dire la verità è un atto rivoluzionario”. Continua a leggere ‘Ritorna Soberania, il giornale della sinistra indipendentista sarda. Ne parliamo con Pier Franco Devias’

Documento: Comune di Cagliari sgombera “Alfabeto del Mondo”. Lettera aperta dell’associazione

L’Associazione Culturale Alfabeto del Mondo (ACAM), da anni impegnata in città nell’ottica di accoglienza dello straniero attraverso l’insegnamento gratuito della lingua italiana, favorisce non solo lo scambio culturale, ma anche l’integrazione degli immigrati sottraendoli allo sfruttamento e alla manodopera della criminalità locale.

L’Associazione raccoglie annualmente circa 400 studenti nei corsi di italiano per stranieri ed è stata oggetto di grande interesse da parte della stampa (n° 130 articoli apparsi su quotidiani locali e 7 articoli su quotidiani nazionali) e n° 3 trasmissioni televisive che hanno confortato anni di silenzioso e gratuito lavoro. Il progetto di lavori di pubblica utilità di concerto con il Ministero di Giustizia e il Tribunale di Cagliari offre un servizio sociale utile ai cittadini, ma soprattutto allo Stato, perchè offre la possibilità di scontare una pena senza continuare a sovraffollare le carceri consentendo di risparmiare i relativi costi.

L’Associazione si regge sul contributo volontario dei soci e di privati e non riceve alcun finanziamento pubblico. Per questo motivo è stata costretta a lasciare i locali storici di Sant’Eulalia non essendo più in grado di sopportare le spese relative ai costi di manutenzione. Da novembre 2011, presso i locali di Via Eleonora d’Arborea svolge una importantissima e utile funzione sociale Continua a leggere ‘Documento: Comune di Cagliari sgombera “Alfabeto del Mondo”. Lettera aperta dell’associazione’

Eolico Monte Sirai. iRS: “ennesimo scempio e tentativo di rapina verso la Sardegna e il suo popolo”

(IlMinuto) – Cagliari, 26 febbraio – L’installazione di un parco eolico con 14 aerogeneratori dalla potenza di 3.6 MW. E’ il progetto che l’azienda Gaja srl, con sede fiscale a Creazzo, in provincia di Vicenza, ha intenzione di realizzare ai piedi di Monte Sirai, in un sito archeologico di interesse mondiale. Il progetto si è subito imbattuto contro il parere contrario della Sopraintendenza ai Beni Archeologici e dell’amministrazione comunale di Carbonia. Se infatti la costruzione del parco eolico andasse in porto sarebbe un un danno incalcolabile per il territorio. La profondità delle fondazioni andrebbe a modificare le falde acquifere, senza parlare delle strade e dei tracciati, la cui costruzione comprometterebbe il territorio e il paesaggio in maniera irrimediabile. Contro il nuovo mostro dell’energia si è pronunciata Indipendèntzia Repùbrica de Sardigna: “Come è stato ampiamente dimostrato, – afferma iRS – in Sardegna l’installazione di pale eoliche e impianti fotovoltaici non porta nessuna ricaduta economica positiva per le popolazioni. Continua a leggere ‘Eolico Monte Sirai. iRS: “ennesimo scempio e tentativo di rapina verso la Sardegna e il suo popolo”’

Ad Assemini indice altissimo di tumori e asma. F.p. “Si garantisca il rispetto della salute pubblica”

(IlMinuto) – Cagliari, 26 febbraio – Un indice altissimo di tumori e asma. E’ quanto emerge dai dati ufficiali sullo stato di salute di Assemini. La causa di questa situazione, secondo Fortza Paris Assemini, sono le politiche “sbagliate e improduttive, alimentate da una sterile e culturale sudditanza; da una profonda miopia politica e amministrativa”. I dati resi noti dal Ministero della Salute nel novembre del 2012 mostravano il triste primato della cittadina in provincia di Cagliari per quanto concerne gli indici di inquinamento. I numeri evidenziano che per “uomini e donne è presente un eccesso di mortalità per le malattie dell’apparato respiratorio e un difetto, per i soli uomini, per le malattie circolatorie. Il tumore della pleura è in eccesso in entrambi i generi”. La presenza di impianti chimici e di discariche motiverebbe la presenza di questi mali. Ma non è tutto. Dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università di Cagliari, sezione Medicina del Lavoro, apprendiamo anche che la popolazione maschile residente nel distretto di Cagliari ovest, esclusa la città di Cagliari, è a elevato rischio di contrarre leucemie. Le associazioni “Amici della Terra” e “Gruppo d’Intervento Giuridico” sono già scese in campo inoltrando domanda di informazioni a carattere ambientale e richiedendo l’adozione degli opportuni provvedimenti al Ministero della salute, alla Regione Autonoma della Sardegna (Presidente, Assessore della sanità), all’Arpas, ai Sindaci di Pula e Sarroch, al Commissario straordinario di Assemini, alla Asl n. 8, e per opportuna informazione, alla Procura della Repubblica nel Tribunale di Cagliari. La denuncia? “Da anni – scrive Fortza Paris in una nota stampa – le amministrazioni competenti (Ministero della sanità, Regione autonoma della Sardegna, Comuni interessati) sono a conoscenza che la popolazione maschile di Assemini (oltre Pula e Sarroch) è a rischio elevato di leucemie, quasi il triplo rispetto a quanto sarebbe lecito attendersi. Continua a leggere ‘Ad Assemini indice altissimo di tumori e asma. F.p. “Si garantisca il rispetto della salute pubblica”’

Servitù militari: da ProgReS Casteddu proposte e progetti per il “riuso dei beni militari”.

(IlMinuto) – Cagliari, 26 febbraio – “A Cagliari e provincia sono presenti oltre 50 beni militari: spazi e luoghi di notevole pregio urbanistico e naturalistico che potrebbero essere utilizzati per attività sociali, culturali, artistiche ed ambientali”. Tra questi ricordiamo: “Monte Urpinu; Calamosca; gli stabilimenti balneari del Poetto”. Sono queste le prime righe che introducono l’incontro promosso da ProgReS Progetu Repùblica “sulle servitù militari”. L’elenco degli spazi occupati è lungo e lo si può consultare all’indirizzo http://servitumilitari.progeturepublica.net/. Discutere con i cittadini di riuso dei beni militari è lo scopo che ProgReS Casteddu si prefigge per l’appuntamento odierno, previsto per le 19.00 nei locali di Domukratica, in via Tempio 22 a Cagliari. Presenti al dibattito: Paolo Erasmo, Presidente dell’associazione AgriculturE e Simone Dessì Assessore alla Cultura, Spettacoli e Attività produttive del Comune di Selegas. Continua a leggere ‘Servitù militari: da ProgReS Casteddu proposte e progetti per il “riuso dei beni militari”.’