> 2013 febbraio 04 | ilMinuto

Archivio del giorno 4/02/2013

Documento: petizione lanciata da aMpI per chiedere insegnamento sardo a scuola

Al Dirigente Scolastico della scuola_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Noi sottoscritti genitori degli scolari iscritti a questa scuola, nella classe_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

- conformemente al testo della legge italiana 482 del 1999, ed in particolare all’ articolo 9, il quale riconosce il diritto dei sardi ad utilizzare la lingua sarda in forma scritta e orale in tutti gli uffici delle amministrazioni pubbliche della Sardegna ad esclusione degli uffici di Polizia e delle Forze Armate.

- come stabilito dall’articolo 4 della legge 482/99 che prevede l’uso anche della lingua sarda come strumento di insegnamento in tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado pertinenti al territorio della Sardegna,le quali devono deliberare, anche sulla base delle richieste dei genitori degli alunni, le modalità di svolgimento delle attività di insegnamento della lingua locale, in conformità con quanto stabilito dalla legge 59 del 1997, la quale regola l’esercizio dell’autonomia organizzativa e didattica delle scuole. Continua a leggere ‘Documento: petizione lanciata da aMpI per chiedere insegnamento sardo a scuola’

“130 lavoratori esclusi dai percorsi di reinserimento”. La denuncia di Cgil , Cisl e Uil

(IlMinuto) – Cagliari, 4 febbraio – “E’ inaccettabile che 130 lavoratori in mobilità in deroga inseriti nei percorsi si riutilizzo non siano stati chiamati al lavoro dal primo febbraio, come è accaduto gli altri 470 colleghi”. E’ quanto denunciamo Cgil, Cisl e Uil in una nota. I sindacati chiedono all’assessore regionale del Lavoro Antonello Liori di trovare subito “le soluzioni necessarie a rinnovare i contratti, senza costringere questi lavoratori, impiegati negli enti locali e nelle Asl, a una attesa ingiustificabile”. Continua a leggere ‘“130 lavoratori esclusi dai percorsi di reinserimento”. La denuncia di Cgil , Cisl e Uil’

La Sardegna dei veleni. La lotta continua di Gettiamo le Basi

(IlMinuto) – Cagliari, 4 febbraio – Non è stato sufficiente il decreto del ministro dell’Ambiente Corrado Clini che elimina La Maddalena dai Siti d’Interesse Nazionale (SIN) scaricando sulla Regione la responsabilità delle bonifiche, ora è in arrivo anche il decreto interministeriale “salva Quirra”, un’ordinanza che legalizza la contaminazione anche degli altri siti militari come La Maddalena, Capo Frasca, Teulada, con ricorso – denuncia il Comitato Gettiamo le Basi – “al classico escamotage italiota di sollevare per decreto le quantità consentite di sostanze tossiche e nocive”. Questi due decreti che condannano la Sardegna all’avvelenamento – spiega la nota stampa firmata dal Comitato – “si fondano sulla legge 134 del 7 agosto 2012 con la quale il Parlamento ha autorizzato il ministro dell’Ambiente (art. 36) a liberarsi al più presto – in 120 giorni, entro lo scorso dicembre – della costosa grana delle bonifiche di vari SIN e, inoltre, ha conferito al Governo il potere di sanatoria per decreto della contaminazione militare”. Continua a leggere ‘La Sardegna dei veleni. La lotta continua di Gettiamo le Basi’

A Buoncammino bimba dietro le sbarre. Sdr “sintomo di un sistema che non rispetta i diritti dei più deboli”

(IlMinuto) – Cagliari, 4 febbraio – In seguito a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Sassari, una bimba di appena 14 mesi è finita dietro le sbarre del carcere di Buoncammino. La piccola divide la cella con la madre, Fortunata S., di 27 anni, incarcerata con l’accusa di furto e truffa. A darne comunicazione è la presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme, Maria Grazia Caligaris, che precisa: “Purtroppo non è la prima volta che una neonata finisce dentro una cella del carcere di Buoncammino. Continua a leggere ‘A Buoncammino bimba dietro le sbarre. Sdr “sintomo di un sistema che non rispetta i diritti dei più deboli”’