> 05 « febbraio « 2013 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 5/02/2013

Scuola: documento votato e approvato a maggioranza dal Collegio dei Docenti del “Primo Levi”

Le proposte del governo sull’aumento dell’orario di lavoro degli insegnanti, i tagli ai finanziamenti e la proposta di un Ddl (Ghizzoni ex Aprea) che, se approvato, ridurrebbe la sovranità degli organi collegiali e il ruolo della Scuola pubblica, hanno prodotto riflessioni e discussioni in numerosi Istituti italiani e fra i docenti di questo Istituto.

A tale scopo si è pensato di attivare uno spazio di dialogo aperto all’interno dell’Istituto “Primo Levi”, al quale hanno partecipato diverse decine di docenti.

Nella convinzione che sia necessario ribadire anche all’esterno l’importanza del nostro ruolo istituzionale, educativo e formativo, nella speranza che possa rappresentare un primo passo verso una discussione più ampia, articolata e partecipata all’interno del nostro Istituto e della nostra categoria, è stato elaborato il seguente documento e sottoposto all’attenzione di tutti i docenti perché possa essere condiviso e sottoscritto da tutti i colleghi del nostro Istituto.

La Scuola pubblica attraversa un periodo estremamente delicato e, dopo 15 anni di politiche e tagli indiscriminati, rischia di non poter assolvere ai compiti che la Costituzione italiana le attribuisce.

Continua a leggere ‘Scuola: documento votato e approvato a maggioranza dal Collegio dei Docenti del “Primo Levi”’

Gli studenti sardi mettono all’asta le tessere elettorali

(IlMinuto) – Cagliari, 5 febbraio – Hanno scritto al Ministero dell’Interno prima e alla Presidenza della Repubblica poi gli studenti universitari sardi. Lo hanno fatto a causa della discriminazione subita da parte dello Stato italiano, che per le elezioni di febbraio li costringe a chiedere esplicitamente di voler usufruire di un’agevolazione paragonabile a quella degli ragazzi che vivono nelle regioni dello stivale. Per poter esercitare il diritto di voto, infatti, gli universitari isolani saranno costretti a fare un viaggio “di oltre 12 ore (solo andata) che prevede: – si precisa in una denuncia scritta dagli studenti- una tratta da percorrere in treno dal comune in cui siamo domiciliati per motivi di studio sino ad un comune in cui sia presente una stazione portuale, una tratta in autobus/taxi per arrivare dalla stazione ferroviaria a quella portuale, una tratta in traghetto sino ad uno dei principali porti della Sardegna ed una ulteriore tratta in treno sino al nostro comune di residenza”. Continua a leggere ‘Gli studenti sardi mettono all’asta le tessere elettorali’

Mancata serietà nelle bonifiche di Portovesme. Giovedì sit in di denuncia a Cagliari

(IlMinuto) – Cagliari, 5 febbraio – E’ previsto per giovedì 7 febbraio a partire dalle 10.00, di fronte al Palazzo di Giustizia di Cagliari, il sit in organizzato dal Comitato popolare Carlofortini Preoccupati, dal consigliere provinciale Angelo Cremone con il sostegno dell’associazione Adiquas di Nuraxi Figus. L’iniziativa è stata promossa per denunciare e per far conoscere all’opinione pubblica le bonifiche che – si legge in una nota stampa – “stanno per partire a Portovesme”. “Dichiariamo – scrivono gli organizzatori della protesta – la nostra contrarietà ad un sistema non idoneo a disinquinare dai veleni e delle scorie tossiche le falde e i terreni”. Le bonifiche in questione, sottolinea la nota, verranno infatti organizzate dalle stesse industrie che hanno prodotto il disastro ambientale. Continua a leggere ‘Mancata serietà nelle bonifiche di Portovesme. Giovedì sit in di denuncia a Cagliari’