> 2013 febbraio 25 | ilMinuto

Archivio del giorno 25/02/2013

Uranio impoverito: online la relazione della Commissione di inchiesta

(IlMinuto) – Cagliari, 25 febbraio – “Ancora si attende giustizia”. Con queste parole il Gruppo di intervento giuridico commenta la pubblicazione della relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito, che ha concluso i suoi lavori lo scorso 9 gennaio. “Sono sicuramente parecchi – si legge sl blog del Gruppo di intervento giuridico – i motivi di interesse, fra questi i temi dello “strano” inquinamento di Quirra, dov’è situato il Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze, dei vari organi costituiti per appurare malattie e cause e dei risarcimenti negati per i tanti militari affetti da varie patologie tumorali”. Continua a leggere ‘Uranio impoverito: online la relazione della Commissione di inchiesta’

“monserrato”: Pauli-Pirri

(IlMinuto) – Casteddu, 25 de su mesi de fiàrgiu – Fiat ora! Unu cartellu, unus cantu cartellus, cun su nòmini de sa Bidha scritu fintzas in lìngua sarda.

Ita smanaus! Apustis de èssiri pubrigau sa “Carta de Logu Istòriga e Linguìstiga de Sardìnnia”, e a oi in diri funti giai trint’annus, e innui nci funti scritus in sardu totu is nòminis de is bidhas de Sardìnnia e fintzas cudhu de Pauli. Seus arrennèscius a biri s’aministradura pùbriga chi fait calancuna cosa apitzus de s’identidadi cosa nosta paulesa, apitzus de sa lìngua sarda.

Cuàturus cartellus e iat passai a s’istòria che sa primu aministradura de Pauli, chi imperat su sardu beni e no che a sa manera de is de Bidhiolina.

Pauli. Custa bidha de sa Curadoria, o Partes, de su Logu Calaritani o de Plùminus, si narat e scridiat diaici candu sa Sardìnnia fut indipendenti e lìbbera. Est stètiu torrau a betiai in lìngua cadelana Montserrat, e in itallianu cun unu sonu prus burdu in Monserrato, custu strupiu est stètiu pensau, scritu e strumau in su 1888.

E aici de una pauli, meda prus manna intzaras de oi, nci seus lòmpius a una madonna, o mellus a su nòmini de unu munistèriu cadelanu, cudhu de Montserrat, innui si bantada cudha madonna. Continua a leggere ‘“monserrato”: Pauli-Pirri’

A Narbolia “Madre Terra – Cibo, Agricoltura e Lavoro”

(IlMinuto) – Cagliari, 25 febbraio – Si terrà il prossimo 2 marzo nei locali del Centro polivalente comunale di Narbolia a partire dalle 9. 30 il convegno e dibattito intitolato “Madre Terra – Cibo, Agricoltura e Lavoro”, organizzato dal Comitato S’Arrieddu per Narbolia. L’obiettivo dell’evento – si legge in una nota stampa – è “sensibilizzare l’opinione pubblica, i Sindaci del territorio, i politici [...], i sindacati, le associazioni di categoria sull’importanza del cibo, dell’agricoltura e dei terreni agricoli”. Il tutto in un periodo come quello attuale in cui è possibile prevedere carenza di cibo e di terreni coltivabili per l’immediato futuro. Continua a leggere ‘A Narbolia “Madre Terra – Cibo, Agricoltura e Lavoro”’

Documento: Carlofortini Preoccupati e Associazione Adiquas Rispondono a Cgil Cisl e Uil

Da anni una parte della popolazione chiede bonifiche e riconversione industriale, ma oggi come ieri, si insiste proponendo ulteriori disastri ambientali. Dobbiamo prendere atto che la politica sarda sostenuta dai sindacati locali, ancora una volta dimostra di non avere alcun rispetto e cura del territorio e della salute di chi vi risiede promuovendo oltre la centrale a carbone con stoccaggio della CO2 nella miniera di Nuraxi Figus, un’ulteriore centrale a Carbone per favorire la multinazionale Rusal, con un finanziamento regionale tramite la Sfirs di 20 milioni di euro. Con la centrale Enel Grazia Deledda e la Centrale Sulcis (momentaneamente in pausa), avremo a breve ben quattro centrali a carbone!!! Anche se non tutti sembrano accorgersene il basso Sulcis è tristemente famoso per il disastro ambientale prodotto da industrie altamente inquinanti e mortifere, industrie che nessuno vorrebbe sul proprio territorio . Il Basso Sulcis è un territorio agonizzante sotto il profilo ambientale e della salute, un territorio gravemente ferito nelle sue falde acquifere, nei suoli, nei cibi che si raccolgono, nell’aria e nell’acqua marina tanto da essere paragonata alla Taranto Sarda. -In questo clima trionfalistico di offerta lavorativa, per noi offerta di morte, dato che aggraverà una condizione ambientale e di salute della popolazione già di per sé gravissima, ci chiediamocome è possibile che per esempio la Portovesme Srl continui a smaltire i famigerati fumi d’acciaieria e si permetta tra l’altro che il portale radiometrico sia controllato dalla stessa azienda senza alcun controllo pubblico. Su questo i sindacati non hanno nulla da dire? Continua a leggere ‘Documento: Carlofortini Preoccupati e Associazione Adiquas Rispondono a Cgil Cisl e Uil’

Il documentario “Roadmap To Apartheid” per la IX edizione della IAW

(IlMinuto) – Cagliari, 25 febbraio – Giunge alla sua IX edizione la IAW, settimana dell’Apartheid israeliano, evento che in Europa prende il via alla fine di febbraio per poi trasferirsi in altri paesi durante il mese di marzo. Tuttavia è necessario dire la verità. Per farlo, mercoledì 27 febbraio alle 17.00, nell’aula 17 della Facoltà di Studi Umanistici, in Via Is Mirrionis 1 a Cagliari, sarà proiettato il documentario Roadmap To Apartheid. Continua a leggere ‘Il documentario “Roadmap To Apartheid” per la IX edizione della IAW’