> Il CSOA Pangea di Porto Torres ospita “Sardegna sotto sequestro: basi militari e industrie” | ilMinuto

Il CSOA Pangea di Porto Torres ospita “Sardegna sotto sequestro: basi militari e industrie”

(IlMinuto) – Cagliari, 22 febbraio – “Sardegna sotto sequestro: basi militari e industrie”. E’ questo il titolo dell’evento organizzato da S’Idea libera e ospitato sabato 23 febbraio a partire dalle 18.30 nei locali del CSOA Pangea di Porto Torres (ex bocciodromo). L’iniziativa vedrà l’intervento dei gruppi autogestiti per lo smantellamento del Pisq e la proiezione di un video sul documento “Nato 2020 Urban Operations”, che fornirà la cornice internazionale entro cui inserire i recenti progetti di installazione radar, la costruzione delle quattro nuove super carceri sarde, la diffusione della videosorveglianza, l’ampliamento delle basi militari e la costruzione della nuova caserma di Nuoro. I due volti dell’occupazione in Sardegna: militarizzazione e industrializzazione – si legge in una stampa – sono “fenomeni che hanno in comune aspetti simili nel processo di smantellamento di un’economia legata al territorio e nell’imposizione di un’economia di dipendenza dove ogni alternativa sembra essere preclusa”. Una dipendenza – rincarano gli organizzatori, – “non solo economica, ma anche culturale poiché nel tempo basi e industrie hanno cambiato il volto fisico della terra in cui sono state insediate ma anche i suoi aspetti culturali”.

F.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Il CSOA Pangea di Porto Torres ospita “Sardegna sotto sequestro: basi militari e industrie””


I commenti sono chiusi.