> Traffico di rifiuti industriali: condanne in appello nel processo Portovesme srl | ilMinuto

Traffico di rifiuti industriali: condanne in appello nel processo Portovesme srl

(IlMinuto) – Cagliari, 4 marzo – Un anno e dieci mesi di reclusione per Maria Vittoria Asara, la responsabile della gestione rifiuti dello stabilimento Portovesme srl. Due anni e due mesi di reclusione per Aldo Zucca, il responsabile del sistema Gestione ambientale della stessa società. Con queste sentenze di condanna pronunciate lo scorso primo marzo la Corte d’appello di Cagliari ha confermato in appello – anche se con una riduzione delle pene rispetto alla sentenza di primo grado del febbraio 2012 – le responsabilità dei due dirigenti della Portovesme srl nel traffico di rifiuti industriali. Sentenza accolta con favore dalle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra, parti civili in questo processo . Il verdetto – si legge nel blog del Gig – è un “importante pronunciamento giurisdizionale in favore della giustizia, della salvaguardia ambientale, della tutela della salute pubblica e assegnano grande importanza alle conclusioni di questi procedimenti penali, i primi in Sardegna relativi a traffici illeciti di rifiuti di origine industriale di tali proporzioni. Ora si attendono i pronunciamenti definitivi, importantissimi per il popolo inquinato, per l’ambiente, per la salute pubblica”.

Fotografia di TheMadcapLaughs. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Traffico di rifiuti industriali: condanne in appello nel processo Portovesme srl”


I commenti sono chiusi.