> 2013 giugno 04 | ilMinuto

Archivio del giorno 4/06/2013

S’istòria de Antonella. Una laurea, su disterru e su progetu de torrai in Sardigna cun totu s’esperiéntzia fata

(In Tempus de crisi) – Casteddu, 4 de su mesi de làmpadas – Dipromada in s’Istitutu Ténnicu Commertziali de Tièsi, Antonella, classi 1982 at sighiu su caminu de istùdiu laurendusì in sa Facoltadi de Iscéntzias Polìticas de s’Universidadi de Tàtari; innoia si pigat primu sa laurea triennali, e agoa sa magistrali, campu de istùdiu, si pretzisat issa etotu: comunicatzioni. Intanti de is istudius universitàrius sa picioca de Tièsi s’est apegada de progetatzioni in sìtiu multimediali e de iscèntzias cognitivas. E s’acrarat: “cun totu chi potzant parri ramus difarentis, ddoi est unu ramu in comunu, innoia is duas matérias s’atopant, lamau ‘iteratzioni òmini-màchina’”. “Sa punna mia agoa de sa laurea – sighit – furiat sa de podi intrai a fai unu dotorau de circa in su ramu, e, in su matessi tempus de diventai una progetista”. Oindì Antonella traballat comenti circadora e comenti designer in su tzentru de circa Casala in su Dundalk Institute of Technology, in Irlanda. Su tìtulu pigau at betiu a sa picioca a si candidai chentza de ai tentu fortuna in duus dotaraus chi s’isboddiant in Itàlia. S’annu chi s’est laureada perou sa giunta regionali iat finantziau unu cursu de “annestru mannu” in interaction design. Antonella fait sa dimanda e benit pigada. Su progetu de acabu de su cursu dd’iat fata movi, po fai s’amaistramentu chi ddi toccàt, in Parigi, in d-un’agetzia de design meda conota. I est aici chi sa picioca s’incarrerat a su design. “Iscidiu ca in Sardigna no iat ap’ai potziu impitai is cumpetèntzias mias e ca su mercau de su traballu pediat e pedit sa conoscèntzia de sa lìngua ingresa”. I est aici chi Antonella pigat su determinu e movit in Irlanda, innoia, cun d-un’annestru Master and Back, traballat comenti circadora in su campu Interatzioni òmini-robot e ambientis intelligentis po assistu a is antzianus, in s’University College Dublin. Continua a leggere ‘S’istòria de Antonella. Una laurea, su disterru e su progetu de torrai in Sardigna cun totu s’esperiéntzia fata’

Mozione in Consiglio regionale in favore delle trivellazioni. Continua la lotta dei No Progetto Eleonora

(IlMinuto) – Cagliari, 4 giugno – Dopo i fatti del 30 maggio ad Arborea, in cui per la prima volta in cinquant’anni “i cittadini sardi hanno detto chiaramente alla Saras che non vogliono più stare a guardare inermi la devastazione della loro terra” facendosi portatori, con una presa di coscienza collettiva, di un messaggio chiaro rivolto alla classe politica seduta nei palazzi del potere, è prevista per domani mattina in consiglio regionale la discussione in favore delle trivellazioni del Progetto Eleonora. “Chi voterà a favore della mozione in discussione domani in Consiglio Regionale se ne assumerà le conseguenze – si legge in una nota stampa redatta dal Comitato Civico No al Progetto Eleonora -, perché “quello non è un voto di indirizzo sulla politica energetica sarda, quello è un voto a favore della distruzione della principale economia agricola del nostro territorio, a favore di una speculazione che non garantisce alcun ritorno economico e occupazionale sul territorio sardo”. E proseguono: “Chi voterà quella mozione non sta votando per la metanizzazione dell’isola ma sta votando per far respirare composti organici volatili e altri inquinanti atmosferici ai bambini che abitano dove la Saras vuole inserire il pozzo, contro il parere espresso da decine di consigli comunali, unioni dei comuni, consigli provinciali e di migliaia di sardi”. Il 30 maggio coloro che erano presenti ad Arborea hanno dato precisa dimostrazione di avere idee chiare sul proprio futuro, “di essere in tanti, di essere intelligenti, di essere uniti”. Continua a leggere ‘Mozione in Consiglio regionale in favore delle trivellazioni. Continua la lotta dei No Progetto Eleonora’

NUR 13

Disignu de Dottor Fonk