> Birre di Sardegna. Un incontro con i mastri birrai di Dan | ilMinuto

Birre di Sardegna. Un incontro con i mastri birrai di Dan

(IlMinuto) – Cagliari, 26 giugno – Terza tappa per “Birre di Sardegna”, la rubrica che da tre settimane accompagna il notiziario de IlMinuto notizie Mediterrranee. Oggi siamo a Carbonia , in via Lubiana, dove ha sede il microbirrificio Dan, una produzione che nasce dalla passione e dalll’impegno dei suoi mastri birrai.

Come nasce l’idea della microbirreria Dan? Vi siete ispirati a qualche altra esperienza o il tutto nasce da una grande passione?

Il birrificio Dan nasce dalla passione dei suoi soci fondatori. A dire il vero però, è iniziato tutto in casa, con i kit di autoproduzione per birre. Poi si è passati alla fase artigianale.

Ci potete raccontare le vostre birre?

Abbiamo 5 tipologie di birre. L’ Argyrò è una chiara di tipo Pils, elegantemente profumata con sentori speziati e aromatici di miele, che al palato si presenta secca con un buon amaro strutturato che ripulisce la bocca. E’ una birra adatta a molteplici abbinamenti come il pesce o i formaggi semistagionati di pecora, ma è buona anche da bere da sola come aperitivo.La Korrà è una birra ambrata tipo Bock, caratterizzata da schiuma fine e compatta, dai profumi intensi e attraenti, che variano dai toni caldi alla frutta sotto spirito. In bocca il sapore dell’alcool etilico è contrastato da una buona luppolatura che ne equilibra il gusto. I suoi abbinamenti ideali sono i pecorini sardi stagionati e il maialino arrosto.
La terza birra Dan è la Trigurìa, bevanda al frumento tipo Weizen, dissetante e rifrescante e tipicamente estiva, caratterizzata da una schiuma compatta con un cappello bianco e soffice.
La Groga è invece birra chiara tipo Helles, caratterizzata da un bel color oro molto carico, sormontato da un cappello di schiuma persistente, con una grana molto fine. Il sapore tende al maltato, ma non è mai stucchevole, in quanto il dolce viene ben bilanciato dal luppolo.
Infine, la Sadeunu è una birra ambrata tipo Doppelbock, forte, alcolica e profumata. Il carattere predominante è ben bilanciato dal luppolo, che rende il prodotto non dolce, ma comunque adatto ad accostamenti della pasticceria. La limpidezza del prodotto è dovuta alla lagherizzazione. La schiuma è persistente e gli aromi fruttati colpiscono l’olfatto, senza mai eccedere.

Come risponde la Sardegna a una birra di qualità come quella che voi immettete sul mercato?

In generale la Sardegna risponde bene ai prodotti artigianali, e riscontriamo positivamente che sia fra i Sardi che fra i turisti il nostro prodotto è apprezzato. Il tutto considerato che essendo a bassa fermentazione il marchio Dan deve farsi largo tra quelle birre che, essendo ad alta fermentazione, vanno più di moda in questi tempi.

Prossima tappa?

Abbiamo sempre nuove idee, nuove birre e nuove scuole con le quali cimentarci… e non solo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Birre di Sardegna. Un incontro con i mastri birrai di Dan”


I commenti sono chiusi.