> Portovesme srl: inquinamento, salute pubblica compromessa e evasione fiscale | ilMinuto

Portovesme srl: inquinamento, salute pubblica compromessa e evasione fiscale

(IlMinuto) – Cagliari, 10 giugno – Ha evaso oltre 120milioni di euro. Si tratta della nota società a responsabilità limitata Portovesme srl, che più volte ha visto il suo nome legato al traffico di rifiuti industriali e alla fuoriuscita di fumi inquinanti e altamente pericolosi per la salute della popolazione. I reati aumentano: non solo inquinamento e salute pubblica compromessa, ma anche evasione fiscale. L’azienda del Sulcis Iglesiente, nonostante faccia capo ad una “solida holding”, l’elvetica Glencore, non ha effettivamente mai dichiarato utili, ma solo perdite. A scoprirlo è la Guardia di Finanza di Roma, che approfondendo le indagini si è trovata davanti a una società che acquistava a prezzi da capogiro le materie prime dalla “madre” svizzera. Parliamo di prezzi così elevati da non consentire la maturazione di un risultato economico positivo. Il tutto con lo scopo di accrescere le spese ed evadere il fisco. “L’analisi dei complessi rapporti commerciali intrattenuti con la casa madre ha [...] – si legge infatti nel comunicato stampa diffuso dalla Guardia di Finanza – fatto emergere come la società italiana, parte integrante di un circuito economico dominato dalla società svizzera, acquistasse le materie prime da quest’ultima ad un prezzo eccessivamente elevato, tale da non consentire la maturazione di un risultato economico positivo che rispecchiasse le reali funzioni svolte e i rischi assunti in Italia”. La notizia ha da subito cominciato a rimbalzare sul social network facebook. Tra le voci più agguerrite quella del coordinatore dell’organizzazione politica indipendentista Sardigna Natzione Indipendentzia Bustianu Cumpostu, che dalla sua pagina fb ufficiale afferma: ” Miseri noi se continuiamo a fare gli agnelli e a riporre le nostre speranze nelle volpi”.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Portovesme srl: inquinamento, salute pubblica compromessa e evasione fiscale”


I commenti sono chiusi.