> 01 « luglio « 2013 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 1/07/2013

Michela Murgia sì. Michela Murgia no. L’ennesimo equivoco? Una riflessione di Cristiano Sabino

(IlMinuto) – Cagliari, 1 luglio – L’indipendentismo è una cosa seria e il processo di costruzione del blocco nazionale lo è altrettanto. Ora bisogna vedere se la degenerazione mediatica e grillista della politica riuscirà a rovinare anche i percorsi più interessanti e se il nuovo tormentone di questa fresca estate Michela Murgia sì. Michela Murgia no riuscirà a disinnescare l’interessante dibattito pre-elettorale che sta animando la vita del movimento di liberazione nazionale sardo. Lo diciamo subito. Il nome del possibile candidato del blocco indipendentista ci interessa molto relativamente, almeno in questa fase. Abbiamo apprezzato per molti versi le prese di posizione della Murgia, in particolare le sue vibranti parole ad Arborea contro le trivelle dei Moratti, molto meno le sue recenti posizioni filopapiste e la sviolinata a quel pagliaccio della Sanchez. Ma non è questo il punto. Crediamo che prima di fare il toto candidato dell’area indipendentista bisognerebbe stabilire alcune questioni preliminari di straordinaria importanza. Vanno chiariti alcuni passaggi fondamentali che dovrebbero determinare una seria e strutturata riflessione per le prossime elezioni “regionali”: 1) decidere gli aderenti politici al blocco nazionale; 2) decidere a chi e come allargare; 3) decidere il programma; 4) decidere il candidato. E tutto questo ovviamente non in solitaria, ma in maniera collegiale e democratica. Come le case non si fanno dal tetto, così il blocco nazionale non si costruisce dal candidato, chiunque esso sia! Invece bloggers, giornalisti, opinionisti e liberi battitori si stanno lanciando in una rincorsa a chi incorona meglio e chi demolisce più a fondo la figura della scrittrice, creando due tifoserie contrapposte ma tutto sommato equivalenti. Continua a leggere ‘Michela Murgia sì. Michela Murgia no. L’ennesimo equivoco? Una riflessione di Cristiano Sabino’

Birre di Sardegna. Alla scoperta del marchio Horo

(IlMinuto) – Cagliari, 1 luglio – Quarta tappa per Birre di Sardegna. Oggi siamo a Sedilo, il paese in provincia di Oristano, che incastonato nella storica regione del Barigadu, è assai noto per la festa di Costantino Imperatore, che culmina, ogni anno, nei giorni 6 e 7 luglio con l’Ardia, la corsa di cavalli in onore del santo. Ad aprirci le porte del suo birrificio è Sergio Ciulu, il mastro birraio nonché ideatore delle birre Horo, un marchio che ha recentemente compiuto cinque anni e sul quale c’è già tanto da raccontare.

Il Birrificio Horo. Quando e come ha inizio questa storia?

La nostra avventura è iniziata ufficialmente nel 2008, esattamente con la cotta di collaudo del 25 giugno. Dopo un passato da homebrewer, io, Sergio Ciulu, ho deciso di investire sviluppando la mia passione per le birre in qualcosa di concreto. Dopo aver girato l’Italia, la Germania e l’Austria frequentando corsi di specializzazione con affermati Mastri Birrai, e dopo aver visionato impianti di produzione all’avanguardia, avendo a mia disposizione alcuni vecchi locali da ristrutturare in pieno centro storico a Sedilo, ho fatto il primo passo, ed ora sono qui da cinque anni.

Ci può raccontare le vostre produzioni?

La mia passione è principalmente orientata alle birre tedesche, che sono poi quelle che incontrano maggiormente la domanda del mercato locale. Attualmente brasso due birre di punta: la Pilsner e la Monaco.
La Pilsner rispecchia tutte le caratteristiche di una vera birra di tipo pils, in stile tedesco e dal colore paglierino. Con il suo profumo riccamente luppolato e il caratteristico sapore amaro, spillata nel modo giusto sprigiona una schiuma cremosa, compatta e persistente. Da birra artigianale qual è dona al palato tutto il suo sentore di malto. Continua a leggere ‘Birre di Sardegna. Alla scoperta del marchio Horo’

Saras versus cittadini. Appello del Comitato No ai Progetti Igia e Siliqua all’amministrazione di Decimoputzu

(IlMinuto) – Cagliari, 1 luglio – E’ previsto per giovedì 4 luglio l’incontro pubblico tra cittadini, amministratori locali e responsabili della Saras S.p.a. Tema dell’incontro, che si svolgerà nei locali del Centro Socio-culturale di via Cagliari a partire dalle 18.30, uno dei numerosi progetti che pendono sul collo della Sardegna, “Igia risorse geotermiche”, che, come nel caso del Progetto Eleonora, prevede ancora trivelle per la ricerca di idrocarburi. Una rinascita per il territorio? Ricordiamo che il progetto Igia, figlio della Sargas, società a diretto controllo della Saras dei Moratti, prevede attività di ricerca di idrocarburi in un’area di circa 187 kmq nel Medio Campidano. Contro la realizzazione di quest’altro progetto si è alzata la voce del Comitato No ai Progetti Igia e Siliqua, che in occasione dell’incontro pubblico di Decimoputzu ha inviato un accorato appello all’amministrazione comunale del paese. Qui si chiede di valutare attentamente le questioni ambientali e sociali che comporterebbe l’attuazione del Progetto Igia, sottolineando di non credere che verranno creati posti di lavoro e che di certo non si risolverebbe la grave situazione di disoccupazione che colpisce il territorio. Continua a leggere ‘Saras versus cittadini. Appello del Comitato No ai Progetti Igia e Siliqua all’amministrazione di Decimoputzu’

A Carbonia la protesta dei Rom per l’acqua del campo

(IlMinuto) – Cagliari, 1 luglio – E’ datata 26 giugno la manifestazione che i Rom hanno messo in atto davanti palazzo comunale di Carbonia per protestare contro le condizioni di “estremo disagio in cui sono costretti a vivere da più di vent’anni”. “La comunità Rom vive ormai stabilmente nel campo alle porte della città [...] – si legge in una nota stampa -. Il problema numero uno è l’acqua: Abbanoa ha infatti provveduto allo slaccio dell’utenza idrica del campo, che era comunque abusiva, lasciando a secco tutte le famiglie”. Nei giorni scorsi il comune di Carbonia aveva provveduto a rifornire il campo con l’uso di autobotti. Continua a leggere ‘A Carbonia la protesta dei Rom per l’acqua del campo’

Montevecchio: alla XIV edizione il concorso qualità mieli tipici

(IlMinuto) – Cagliari, 1 luglio – Giunge alla sua XIV edizione il concorso che si svolgerà il 24 e il 25 agosto 2013 per l’attribuzione dei premi di qualità per i mieli tipici della Sardegna nell’ambito della Sagra del Miele di Montevecchio. Un unico obiettivo: incrementare la produzione di qualità. Il concorso organizzato dall’agenzia Laore Sardegna in collaborazione con le Pro-Loco, il comune di Guspini, la Provincia del Medio Campidano e l’associazione Città del miele, vedrà i campioni di miele – si legge in una nota – “sottoposti all’analisi chimico-fisica, residuale, melissopalinologica e sensoriale”. Ai produttori vincitori verranno consegnati attestati di qualità. Continua a leggere ‘Montevecchio: alla XIV edizione il concorso qualità mieli tipici’