> Con “Il muro d’Europa” cresce la ricchezza del patrimonio artistico di San Sperate | ilMinuto

Con “Il muro d’Europa” cresce la ricchezza del patrimonio artistico di San Sperate

(IlMinuto) – Cagliari, 2 luglio – 10 giorni di lavoro per 22 artisti giunti da tutto il mondo che a San Sperate stanno collaborando con altri 5 artisti sardi. Il tutto sotto la direzione artistica di Pinuccio Sciola. Sono questi gli ingredienti necessari per la realizzazione de Il muro d’Europa, workshop d’arte urbana ideato e organizzato dall’Associazione NoArte Paese Museo e interamente finanziato dall’Unione Europea. Il muro è stato presentato martedì scorso nel Museo del Crudo di San Sperate. Ciò che si è potuto ammirare non è un’unica opera, ma una pluralità di visioni e realizzazioni, concretizzate da singoli artisti o dai gruppi che hanno lavorato per le vie cittadine coordinati collegialmente da Mariano Corda. Un’ulteriore ricchezza è andata ad aggiungersi al patrimonio cittadino del paese in provincia di Cagliari, dove già il muralismo e la presenza di installazioni, sculture e gigantografie sono ormai parte essenziale della rinomata fisionomia del centro.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Con “Il muro d’Europa” cresce la ricchezza del patrimonio artistico di San Sperate”


I commenti sono chiusi.