> 2013 agosto 13 | ilMinuto

Archivio del giorno 13/08/2013

Regionali 2014. “Basta con gli appelli all’unione degli indipendentisti”. Sni declina l’invito di a Manca

(IlMinuto) – Cagliari, 13 agosto – Non tardano ad arrivare le risposte alla proposta di unione lanciata sabato scorso da a Manca pro s’indipendentzia a tutta la galassia indipendentista in vista delle prossime elezioni regionali. E’ infatti di ieri la nota diffusa tramite Facebook a firma Bustianu Cumpostu. Riportiamo di seguito la risposta integrale di Sardigna Natzione Indipendentzia:
SNI NON PARTECIPERA’ PIU’ A CONFERENZE, ASSEMBLEE O CONFRONTI, INDETTI DA UN UNICO PARTITO O MOVIMENTO MA SOLO A QUELLI INDETTI IN MODO CONDIVISO O DA TERZI (COMITATI O LABORATORI ESTERNI AI PARTITI) . CON I SINGOLI PARTITI AVRA’ SOLO RELAZIONI BILATERALI LA CASA COMUNE DEI SARDI SI COSTRUISCE SOLO SOLO IN CONDIVISIONE
Basta con gli appelli all’unione degli indipendentisti, sono ormai diventati una specie di liturgia che ogni movimento indipendentista deve celebrare per soddisfare un ormai radicato luogo comune che vuole gli indipendentisti deboli solo perché divisi ed in mano a leader resistenti al cambiamento. Continua a leggere ‘Regionali 2014. “Basta con gli appelli all’unione degli indipendentisti”. Sni declina l’invito di a Manca’

Centrale a carbone: “un passo avanti significativo”?

(IlMinuto) – Cagliari, 13 agosto – “Potrebbe essere realizzato dalla China Environmental Holding Co. Ltd e dalla collegata Nord Sardegna Energia s.r.l. il nuovo impianto per la produzione di energia elettrica nel nord della Sardegna” (fonte: Asca). E’ quanto prevede l’intesa siglata ieri a Villa Devoto tra la Regione Autonoma della Sardegna, la provincia di Sassari, le amministrazioni comunali di Sassari e Porto Torres e la societa’ cinese. Lo fa sapere una nota diffusa dalla Ras, che spiega che entro il 30 settembre la multinazionale presentera’ uno studio di fattibilita’ per la costruzione di una centrale a carbone. Il gruppo di lavoro, composto dai firmatari del protocollo esprimerà la sua valutazione sulla proposta industriale, al fine di delinearne le possibili ricadute per le imprese e il lavoro. Soddisfatto il governatore Ugo Cappellacci che definisce l’accordo “un passo avanti significativo per il territorio e per l’intera Sardegna”. Soddisfazione anche da parte dei rappresentanti degli enti locali chiamati a fornire indicazioni per il miglior inserimento dell’iniziativa industriale nel territorio.

F.P.