> A proposito di Sardegna-Qatar: Zuncheddu quelle dello sceicco sono “bramosie edilizie” | ilMinuto

A proposito di Sardegna-Qatar: Zuncheddu quelle dello sceicco sono “bramosie edilizie”

(IlMinuto) – Cagliari, 27 agosto – “Una mera speculazione edilizia, nel tentativo di aggirare le normative comunitarie di salvaguardia del paesaggio, le leggi Italiane e le normative del Ppr Sardo”. E’ questa la lettura che il consigliere indipendentista di SardignaLibera Claudia Zuncheddu dà all’operazione Qatar. “Ho rilevato con molto piacere, [...] – scrive il consigliere nel suo blog – che diversi amministratori di comuni interessati dalle bramosie edilizie dello sceicco del Qatar incominciano ad avere diverse perplessità sulle richieste urbanistiche [...] di trasformazione degli stazzi galluresi in ville Smeraldine”. E afferma: “Cappellacci e i suoi sodali, nel pieno della campagna elettorale, naturalmente con i soldi dei sardi (…anche la Santanchè, ad esempio, ringrazia) vogliono farci credere alla favola miliardaria dei ‘generosi magnati’ del Qatar che creerebbero occupazione per i sardi rispettando il paesaggio e l’ambiente della Sardegna”. L’ambiente come risorsa “risorsa irripetibile e irriproducibile” è infatti una delle linee guida delle lotte condotte dai diversi comitati che lavorano in difesa della Sardegna. Una lotta puntualmente portata avanti in sede istituzionale dal consigliere di SardignaLibera contro quei progetti che hanno dato “l’opportunità di cementificare laddove le Leggi lo impedivano”. “Auspico” – conclude la Zuncheddu – una “nuova attenzione per la salvaguardia e tutela del nostro patrimonio ambientale da parte di amministratori e di leader di diversi movimenti politici sardi e italiani”, affinché venga bloccato “concretamente il piano scellerato di revisione del Ppr e di cementificazione delle coste sarde”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “A proposito di Sardegna-Qatar: Zuncheddu quelle dello sceicco sono “bramosie edilizie””


I commenti sono chiusi.