> 2013 settembre | ilMinuto

Archivio di settembre 2013

Rischi aborto a Buoncammino

(IlMinuto) – Cagliari, 24 settembre – Una situazione che rischia di sfociare in tragedia: “Zagorka Nikolic, 40 anni, 12 figli, al terzo mese di gravidanza, Lela Radulovic, 30 anni, quattro figli, due aborti spontanei, due nascite con malformazioni congenite, incinta di 6 mesi, Monica Jovanovic, 28 anni, cinque figli, anche lei da sei mesi in stato interessante”. Sono i nomi di tre donne, due delle quali con minacce d’aborto, che “si trovano rinchiuse insieme in una cella della sezione femminile del carcere di Buoncammino”. Una situazione inaccettabile, che rischia di degenerare con conseguenze drammatiche. E’ la denuncia di Maria Grazia Caligaris, presidente dell’Associazione Socialismo Diritti Riforme, che ha accolto le istanze delle recluse. Siamo di fronte all’ennesimo caso di incompatibilità con il regime di reclusione: “E’ impensabile – afferma la Caligaris – che non sia stata individuata un’alternativa alla carcerazione quando le condizioni sono chiaramente incompatibili con la detenzione”. Continua a leggere ‘Rischi aborto a Buoncammino’

Todde e “Gli indipendentisti al metro cubo” risposta aperta dell’intellettuale Luana Farina

(IlMinuto) – Cagliari, 18 settembre –  A Giorgio Todde.
Crede davvero in queste svilenti e avvilenti parole da lei scritte oggi sulla Nuova Sardegna? Svilenti dell’intelligenza e capacità dei sardi di affrancarsi (lo legga kantianamente) da quello stato di minorità, rispetto all’essere italiano, e potersi così servire del proprio intelletto senza la guida di un “tutore”… La sostanza delle sue misere parole indica l’incapacità che i sardi, se fossero stati nel tempo, ma anche oggi se lo fossero, INDIPENDENTI da Roma, avrebbero avuto di legiferare facendo il proprio bene, in materia di tutela del paesaggio, ma questa idea si potrebbe estendere allora ad altri campi, sino a dire che chi anela all’indipendentismo non sarebbe capace di fare leggi giuste, buone e utili, per la propria terra!Si rende conto dell’assurdità della sua asserzione? Da dove le proviene tutta questa certezza? E inoltre su quali basi si fonda ciò che lei dice che ogni comune si farebbe una legge individuale? E’ forse precluso ai sardi, in un auspicabile Stato Sardo (che farebbe probabilmente parte dell’Europa, pur non essendo italiano), poter fare una legge di tutela paesaggistica “statale”, valida per tutto il territorio sardo nazionale? Continua a leggere ‘Todde e “Gli indipendentisti al metro cubo” risposta aperta dell’intellettuale Luana Farina’

Documentu: solidariedade de Su Majolu a is giòvanos sardos chi sunt gherrende pro sos istitutos de sas biddas issoro

S’assòtziu Su Majolu cheret fàghere is augùrios a is 200.000 istudiantes sardos chi in custas dies sunt comintzende s’annu nou de iscola, ischende chi pro istudiantes meda at a èssere semper prus matanosu àere riconnotu su deretu a s’istùdiu. Esprimimus sa solidariedade nostra a totu is giòvanos sardos chi sunt gherrende pro mantènnere abertos e autònomos sos istitutos de sas biddas issoro, e chi ant giai comintzadu a organizare protestas e maniferstatziones. Una responsabilidade manna meda pro custa situatzione est de s’amministratzione regionale, chi no est istada mancu capassa de isfrutare su pagu podere autònomu chi at, pro cambiare su pianu de dimensionamentu iscolàsticu, pensende a is bisòngios de is giòvanos sardos. Imbetzes de si preocupare de sos interessos de sos istudiantes sardos, sa Giunta regionale at mustradu de èssere interessada petzi a sighire sos inditos de su Ministeriu italianu de risparmiare in s’istrutzione, e at aprovadu unu pianu iscolàsticu chi unit deghinas de istitutos in totu sa Sardigna, ponende fatu a sa traditzione de tzerachia e servilismu chi nos ant abituadu a suportare sos guvernos regionales sardos.Su sistema iscolàsticu in Sardigna est mustrende semper de prus sa decadèntzia sua, sighende sa rughina de un’istitutzione chi nche l’ant pensada prus pro italianizare is sardos in sa limba e in sa cultura, chi non pro garantire a sos pitzocos sardos un’istrutzione bona e, gràtzias a cussa, unu mègius cras a totu su pòpulu sardu.

Continua a leggere ‘Documentu: solidariedade de Su Majolu a is giòvanos sardos chi sunt gherrende pro sos istitutos de sas biddas issoro’

A Sassari ritorna “Voci di donna”

(IlMinuto) – Cagliari, 18 settembre – Anche per il 2013 Sassari rinnova il suo appuntamento con “Voci di donna”. Tra le rassegne più attese dell’autunno sassarese, “Voci di donna” si svolgerà dal 20 settembre al 10 ottobre prossimo. La manifestazione è stata organizzata dalla cooperativa Teatro e/o Musica in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Sassari. “L’iniziativa – si legge in una nota stampa – come tradizione consolidata raccoglie anche per l’edizione 2013 le varie espressioni dell’arte al femminile proponendo performance musicali e teatrali, interpreti affermate e progetti originali che si articoleranno tra il Teatro Verdi e il Palazzo di Città”. Continua a leggere ‘A Sassari ritorna “Voci di donna”’

Vittoria contro la truffa delle prove Invalsi al “Primo Levi” de Pitz’e Serra

(IlMinuto) – Casteddu, 17 de su mesi de cabudanni - De su nostu giassu internet nou nou, apu scarrigau totu s’ùrtimu nùmuru 51 de su giorronnali, su de Austu – Cabudanni. Apu gigantugopiau is primus cuàturus pàginis po mi dhas lìgiri e m’agiudai po fuedhai a su Cunlègiu, stravanadas.

De sa primu pàgini nd’apu fatu prus de coranta fotugòpias, in A4, e unas cantu dhas apu postas in aula Prof, a pustis unas àteras dexi dhas apu fatas girai in mei de is Cunlegas Ata. Cun cudhas fotugopias chi mi funti abarradas dhas apu donadas a is Cunlegas in s’interis de su Cunlègiu.

Seus partius cun àturus professoris a fàiri is interventus e custa borta eus spricau beni beni sa trassa de is provas Insulsi, ita funti e aundi lompint. Narendi ca in is natzionis aundi dhas anti gia fatas, e giai lassadas, srebiant a serrai, antzis de dhas agiudai, is scolas popularis, aundi s’instrutzioni e is letzionis parint prus che una Sartìllia totu avolotada.

Ma custa borta seus arrennèscius a furriai s’arrisurtau, malu, de s’annu passau, sceti 8 votus contras s’Insulsi.

Po ndi sciri de prus e mellus, cracai innoi. Continua a leggere ‘Vittoria contro la truffa delle prove Invalsi al “Primo Levi” de Pitz’e Serra’