> 2013 novembre 27 | ilMinuto

Archivio del giorno 27/11/2013

“Piessinnus me in sa scridura de Antoni Cossu in s’arrumanzu Mannigos de Memoria”

Su verbu
Analizendi cumenti Antoni Cossu at manigiau su verbu si ndi seus acataus ca issu imperat maneras, mellus arrexina difarenti, candu imperat s’ausiliari èssiri/èssere. Su santziainedhu dhu fait fintzas candu imperat s’imperfetu indicativu de sa primu coniugatzioni de is verbus in ai/are, issu bortas medas imperat po sa de tres personis singulari e sa de tres personis pruralis is bessidas de su campidanesu. Custu sufissu est serrau, tancau, cun /a/, paragógiga, chi fùrriat sonendidhas is /t/ surdas in /d/ sonarzas cumenti in is verbus:

annada, torrada, rannidada, niada, costada e tirada, [intamus de: annaiat, torraiat, rannidaiat, niaiat, costaiat e tiraiat], pàgini 8.

A pàgini 127 innui agataus verbus imperaus a s’imperfetu indicativu po prus de bintitrès bortas, una borta sceti de custas bessit in /t/, est su verbu aiat < àere, in sa de tres personis sìngulas, totu is àteras bessint cun su sufissu in /da/. Sèmpiri in s’imperfetu, ma in sa de tres personis pruralis, no agataus sa bessida prena arregulari in /nt/, ma truncada in /n/ a sa logudoresa, cun in prus sa /a/ parogógiga.

aian, < àere, ausiliari imperfetu, intamus de bessiri in aiant logudoresu e iant in campidanesu;

ponian, < pònnere, imperfetu de sa segunda coniugatzioni, intamus de bessiri in poniant;

torrana, < torrare, sa de tres personis prurali de s’imperfetu de sa prima coniugatzioni, intamus de bessiri: torraiant cumenti in su logudoresu arregulari, no bessit fintzas nimancu in campidanesu arregulari: torranta, cun in prus sa /a/ paragógiga, ma bessit a tretu de mesu de su logudoresu e de su campidanesu in torrana. Continua a leggere ‘“Piessinnus me in sa scridura de Antoni Cossu in s’arrumanzu Mannigos de Memoria”’

L’esilio dei Vigili del Fuoco sardi, Zuncheddu: “la nostra Isola non può aspettare”

(IlMinuto) – Cagliari, 27 novembre – E’ passato quasi un anno dalla data della mozione mai discussa e depositata dal consigliere di SardignaLibera Claudia Zuncheddu in merito alle carenze di organico nei comandi provinciali dei Vigili del Fuoco. L’interpellanza, lo ricordiamo, denunciava l’incombente minaccia di chiusura di alcuni distaccamenti Vvf del Nord Sardegna, oggi tra le zone più colpite dall’alluvione. “Nonostante l’emergenza nei nostri territori – afferma Zuncheddu riferendosi alla mozione presentata il 31 gennaio scorso – il Ministero dell’Interno continua a negare ai Vigili del Fuoco sardi le condizioni riservate ai colleghi di altre Regioni d’Italia, e cioè il diritto a svolgere la propria attività all’interno della regione di appartenenza”. Continua a leggere ‘L’esilio dei Vigili del Fuoco sardi, Zuncheddu: “la nostra Isola non può aspettare”’

Viaggio autunnale in quattro secoli di musica con “Inaudita & Music in Touch”

(IlMinuto) – Cagliari, 27 novembre – Un viaggio in quattro secoli di musica attraverso sei concerti. E’ la rassegna Inaudita & Music in Touch, organizzata a Cagliari dall’associazione Spaziomusica Ricerca e Ensemble Spaziomusica con la collaborazione di Musici & Cantori, il sostegno della Provincia e del Comune di Cagliari e la partecipazione del Conservatorio di Musica “G. Pierluigi da Palestrina”. L’appuntamento prenderà il via oggi alle 18.30 proprio nei locali del Conservatorio cagliaritano. Un viaggio musicale, quello proposto, che si concluderà il 16 dicembre, e che darà modo di riascoltare capolavori assoluti: dal repertorio sacro di Claudio Monteverdi alla musica da camera di Franz Schubert, fino alla “Sagra della Primavera” di Igor Stravinsky e senza trascurare i percorsi di avanguardia e più tecnologici, in cui – si legge in una nota stampa – “la musica sposa le immagini video e i computer elaborano, filtrano e interagiscono in tempo reale con gli strumenti della tradizione classica”. Continua a leggere ‘Viaggio autunnale in quattro secoli di musica con “Inaudita & Music in Touch”’

A Guspini la mostra fotografica “Il racconto per immagini”

(IlMinuto) – Cagliari, 27 novembre – “Il mondo va guardato ma soprattutto va visto”. Sono le parole con cui Tiziana Bertacci esprime il significato della mostra di fotografie intitolata “Il racconto delle immagini”, che dal 1 all’8 dicembre sarà ospitata a Guspini nello spazio Case a corte. Continua a leggere ‘A Guspini la mostra fotografica “Il racconto per immagini”’