> Sardegna, terra di immigrazione | ilMinuto

Sardegna, terra di immigrazione

(IlMinuto) – Cagliari, 7 aprile – Nonostante la crisi economica internazionale e una società strangolata dal colonialismo economico e culturale italiano, sono decine di migliaia le persone provenienti da numerosi paesi del mondo che “scelgono” la Sardegna come meta, a volte provvisoria, del loro viaggio in cerca di una vita migliore. Secondo il Rapporto “Sardegna in cifre 2014“, curato dal Servizio Statistica dell’amministrazione regionale e disponibile sul sito della Regione, ammonta infatti a 35.610 unità la “popolazione straniera residente in Sardegna al 31 dicembre 2012″. Una cifra che, dalle 29.537 presenze del 2008 alle 35.610 del 2012, è aumentata costantemente anno dopo anno (fa eccezione solo il biennio 2010-2011, quando la “popolazione straniera residente” registrò una flessione di 6.842 unità). L’immigrazione femminile (20.324) supera di oltre 5mila unità quella maschile (15.286). Ma dove si concentrano gli immigrati? La grande maggioranza si stabilisce in tre aree provinciali: Cagliari (11.824), Sassari (3.824) e Olbia-Tempio (8.647).

N.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Sardegna, terra di immigrazione”


I commenti sono chiusi.