> Documento: Acam. Il perché della protesta | ilMinuto

Documento: Acam. Il perché della protesta

ALFABETO DEL MONDO Onlus (ACAM) è una Associazione di volontariato multietnica e multiculturale che si occupa di promuovere lo studio delle lingue e delle culture di tutto il mondo, compreso l’italiano per gli stranieri. Opera in regime di autofinanziamento.

-conta 100 soci (età media 30 anni) circa la metà dei soci è di nazionalità non italiana.

-600 corsi di lingue organizzati, di cui 200 solo di italiano L2

-oltre 7000 studenti

-corsi speciali: corsi di recupero e sostegno scolastico, corsi di mediazione linguistica e interculturale

Questa è la tipica domanda da un milione di dollari. Le vere motivazioni non sono note, sono state prospettate mille supposizioni, ma la verità ancora non è saltata fuori, sul perché il Comune di Cagliari voglia sfrattare un’associazione che svolge giornalmente un servizio sociale importantissimo di cui usufruisce e di cui ha bisogno. La cosa sconcertante è che a marzo il Sindaco aveva promesso in Giunta comunale che l’associazione avrebbe avuto un contratto d’affitto per lo stabile tenuto conto che l’associazione dal 2011 ha curato la manutenzione dell’edificio a proprie spese. L’unica lettera o comunicazione da parte del Comune è stata l’ingiunzione di sfratto.Perché questo sfratto?

CAGLIARI 30 MAGGIO 2014 VIALE REGINA MARGHERITA – PROGRAMMA MANIFESTAZIONE

La manifestazione è organizzata in concomitanza del sesto anniversario dalla fondazione dell’associazione. Sarà una protesta civile, autorizzata e gioiosa che prevede all’inizio una tombola in inglese con premi per tutti i partecipanti. Seguirà una lezione di lingua e cultura giapponese, tenuta dalla Dott.ssa Ines Salonis e dalla Professoressa Irene Contini, un mini-workshop sul linguaggio dei fumetti e manga e sulle onomatopee della lingua giapponese. Inoltre ci sarà una dimostrazione pratica di come si indossa il kimono, l’abito tradizionale giapponese; tenuta da Reiko Shizume, venuta appositamente dal Giappone per frequentare i corsi di italiano ed inglese tenuti dall’ACAM. In esclusiva assoluta si annuncia che per i primi di giugno sarà organizzata una cerimonia del thè giapponese, sempre tenuta dalla Signora Shizume. Si terrà anche una lezione di lingua araba tenuta dal dott. Magdy Hosfer.

Il Musical

Diviso in due parti, l’ACAM racconta in modo spiritoso i vari tentativi (falliti) di comunicazione e collaborazione col comune di Cagliari. Durante lo show, verranno impersonati vari ruoli: i soci dell’ACAM, i messi comunali, il Sindaco e l’Assessore alla cultura. Personaggio di spicco la figura di Santa Lea, diventata ormai la leggendaria protettrice degli sfrattati. I testi e le musiche delle canzoni sono originali, composti dai soci ACAM, e possono essere visualizzati in anteprima sulla pagina facebook dell’evento e sul sito dell’associazione. Durante la manifestazione verranno distribuiti i libretti delle canzoni.

Iniziativa: Una spilla per l’ACAM

L’Associazione esporrà le uniche e inimitabili coccarde e spille in stile ACAM; durante la manifestazione verrà chiesto ai presenti e ai passanti di indossare una spilla a loro scelta e portarla per un giorno in giro per la città, per poter dare più visibilità, ma soprattutto solidarietà per le persone assistite gratuitamente da Alfabeto del Mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Documento: Acam. Il perché della protesta”


I commenti sono chiusi.