> Sardegna. Dopo il Galsi un nuovo spettro: i rigassificatori « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Sardegna. Dopo il Galsi un nuovo spettro: i rigassificatori

(IlMinuto) – Cagliari, 20 maggio – Era nell’aria già dallo scorso anno, ma ora pare che la nuova Giunta, quella guidata dal Pd per intenderci, e con a capo Francesco Pigliaru, abbia deciso, con deliberazione n. 17/14 del 13 maggio 2014, di far uscire definitivamente la Regione Autonoma della Sardegna dal progetto Galsi. L’anaconda diventa innocua, ma quale altro spettro si aggira dietro il palcoscenico, visto che la Giunta non intende assolutamente rinunciare al processo di metanizzazione dell’isola? Il nuovo, anzi i nuovi mostri portatori di sviluppo si chiamano rigassificatori. La canzone è sempre la stessa e quello di abbassare il costo di produzione dell’energia in Sardegna è il ritornello. Tuttavia si trascura sempre, tra le altre cose, che l’isola non ha rete di distribuzione per il gas naturale. Non solo: l’idea di impiegare per la rete metanifera il tracciato progettato per il Galsi ci riespone ai grossi rischi di impatto ambientale contestati da più parti

Fotografia di Lorenzo. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Sardegna. Dopo il Galsi un nuovo spettro: i rigassificatori”


I commenti sono chiusi.